NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Roberto P

TESTIMONIANZA:

 Dell'incidente stradale ricordo solamente il suono provocato dallo schianto del camion che stavo guidando, per me il passaggio dalla vita alla "morte" e stato indolore, mi sono ritrovato all'interno di una lunga piroga ricavata da un tronco, io ero in piedi e con una lunga pertica spingevo l'imbarcazione. Ricordo che portavo un cappello di paglia sfilacciato, dei calzoni di tela bianchi e una corda  che faceva da cintura. Era una bella giornata di sole, navigavo un fiume che per dimensioni e caratteristiche poteva essere come il Rio delle Amazzoni, l'acqua era scura e calma, e le sue rive erano rigogliose di una fitta vegetazione. Rimasi subito meravigliato dai colori intensi, molto piu' vivi e cangianti di quelli che conosciamo. Riempii i polmoni d'aria togliendomi il cappello e asciugandomi la fronte dal sudore, provai una sensazione di pace e beatitudine che non avevo mai vissuto fino a quel momento. Osservavo gli uccelli volare alti

 nel cielo, scrutando l'orizzonte potevo vedere il fiume gettarsi nell'oceano e mi sentivo libero e amato. Era come se fossi sempre stato in quel posto, non avevo ricordi della vita che avevo lasciato.

La piroga continuava a navigare sentivo il rumore del vento, il canto degli uccelli, e lo scroscio dell'acqua sul bastone quando spingevo la piroga, sulla mia destra in lontananza notai un insenatura, dalla riva una passerella di legno

si spingeva sul fiume per 30 metri circa. A meta' di questa vidi un'uomo che con il cappello in mano di lontano mi salutava ed io ricambiavo. Poi accadde una cosa

incredibile, all'improvviso mi ritrovai a pochi centimetri di distanza dal volto di quell'uomo. La prima cosa che mi disse fu'" BEN ARRIVATO, TI STAVAMO ASPETTANDO". Era anziano 70/75 anni capelli brizzolati, occhi azzurri, ci fissavamo l'un l'altro e percepii subito un energia benevola il suo volto sprigionava una luce che dava pace.

In quel luogo la dimensione spazio-tempo non esiste, ricordo che per spostarmi mi bastava pensare di voler essere in quel luogo per arrivarci. Parlavo non con la voce ma con il pensiero, vedevo il mio corpo, ma mi sentivo anima ed in quanto tale non avevo bisogno di cibarmi, di dormire ero totalmente libero da ogni costrizione. Non so' quanto tempo sono rimasto in quel luogo, nella realta' sono rimasto in coma per 35/40 giorni. Ho vissuto all'interno di una capanna di legno, ricordo che poteva piovere a dirotto e splendere il sole con uno schiocco di dita, guardavo le foglie di palma ed esse erano asciutte come se non avesse mai piovuto.

Poi un giorno mi ritrovai faccia a faccia con quel l'uomo anziano, subito avvertii angoscia ma la sua luce mi rasserenava, le mie mani nelle sue, dissi che non volevo tornare perche dov'ero stavo bene!All'improvviso l'aspetto fisico di quell'uomo scomparve e vidi un essere di luce che disse "MI SPIACE MA E' STATO DECISO DIVERSAMENTE"

Preso dall'angoscia cercai di tenerlo per le mani, ma le mie mani erano vuote, alzai lo sguardo e vidi una moltitudine di questi esseri di luce che mi circondavano e mi accarezzavano, potevo percepire il loro rincrescimento per il fatto che dovevo tornare. Iniziai a sentire una forza traente che piano piano mi stava risucchiando, vidi apparire intorno al mio spirito il tunnel di luce bianca, la velocita' aumentava vorticosamente ed io continuavo a protendere le mani verso quegli esseri di luce. Continuai a farlo fino alla fine loro si allontanavano ed

io mi avvicinavo. Quando sono rientrato nel mio corpo e' stato come un grande sussulto molto doloroso perche' entravo in un corpo devastato da traumi gravissimi. Come ho aperto gli occhi il dolore si e' impadronito di me, tra lo stupore dei medici ho continuato per settimane a protendere le braccia verso l'alto. E i medici non capivano

Si trattava di un tipo di esperienza difficile da descrivere a parole?        Si     continuo a fare fatica a tradurre con le parole tutto quello che ho vissuto

L’esperienza si è verificata in concomitanza di un evento costituente un grave pericolo di vita?             Si     tutto e accaduto a causa di un incidente stradale

In quale momento nel corso della vostra esperienza eravate al massimo livello di coscienza (consapevolezza) e  di vigilanza?          non avevo alcuna consapevolezza

If your highest level of consciousness and alertness during the experience was different from your normal every day consciousness and alertness,  please explain:            Non capisco la domanda, non ero consapevole di dove fossi finito

La vostra capacità visiva era in qualche modo diversa dalla normale,  quotidiana capacità visiva?            Non saprei      i colori per esempio erano molto piu' accesi

Il vostro udito era in qualche modo diverso da quello normale,  di tutti i giorni?
            Non saprei      i suoni della natura erano molto piu nitidi alle mie orecchie

Avete constatato una separazione della vostra coscienza dal vostro corpo? Si

Quali emozioni avete provato durante l’esperienza?           pace interiore

Siete passati attraverso dentro o attraverso un tunnel o un passaggio ristretto?       Si    

Avete visto una luce?       Si    

Avete incontrato o visto altri esseri?    Si     Non li conoscevo, ma loro conoscevano me all'inizio li vedevo come persone umane alla fine dell'esperienza come esseri di luce, comunicavamo col pensiero

Avete avuto una re-visione degli eventi accaduti nella vostra vita?        No      

Avete visto o udito,  durante la vostra esperienza,   qualcosa riguardo a persone o eventi che si sarebbero  poi verificati in  seguito?    No      

Avete visto o visitato luoghi,  livelli o dimensioni di particolare bellezza o insoliti?     No      

Avete avuto una sensazione di spazio o tempo alterato?  Si     spazio e tempo non esistono non mangiavo ne bevevo non dormivo e per spostarmi dovevo solo