NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Mandy J

Descrizione dell' esperienza:

Il 25 maggio del 1992 ero prenotata alle 3.30pm per un intervento chirurgico alla vescica. Dovevo stare in ospedale per 23 ore. I miei genitori mi portarono all' ospedale verso mezzogiorno e mi dissero che dovevano fare delle commissioni e che sarebbero tornati in tempo per l'intervento. Feci l'ammissione e mi misero in attesa in una stanza dell' ospedale. Verso l' 1.00 una infermiera venne e mi disse che mi portavano in sala prima del previsto perchè avevano avuto una disdetta ed era venerdì e il medico voleva andar via prima, ed io ero pronta.

La mia famiglia (genitori, figlio) non sapevano che avevano anticipato e non avevo modo di contattarli. Dissi OK facciamolo. Mi diedero qualcosa per rilassarmi e mi prepararono. Il mio medico di famiglia (assisteva lo specialista) venne per vedermi e mi disse che c'eravamo quasi. La cosa successiva che accadde fu incredibile. Mi sentii risucchiata fuori dal mio corpo veloce, più veloce di quanto le parole possano dire. Non c'è niente su questa terra che possa spiegare quanto fu veloce.

La cosa successiva è questa luce incredibilmente brillante (da quando ho visto questa luce porto gli occhiali tutto il tempo perchè non riesco a vedere senza) e quando fui infine capace di fissarla e guardarmi attorno ero in una enorme e bella area (diciamo da 5 a 8 campi di calcio messi assieme) l'erba era tutta verde e odorava di rose e altri fiori e c'erano persone che mi salutarono (spiriti) che erano morti e arrivati lì prima.

Guardai a destra e sinistra e poi davanti a me e c'erano tutti i miei parenti e amici che erano morti disposti nell' ordine in cui erano morti. Per esempio il mio nonno Lupe era il primo che ricordo era morto nel 1955 io avevo 10 anni, ed era il primo alla mia sinistra. Erano persone che avevo amato e per cui avevo provato sentimenti profondi e che erano trapassate prima di me.

Alla mia destra c'era la mia nonna che morì nel 1991, era la prima persona con cui parlai e le chiesi nonna perchè stai lì e non assieme agli altri. Stava seduta nella sedia verde che amava tanto e stava facendo qualcosa con le mani forse cucito perchè lo amava (aveva 92 anni quando morì) ma non era stata più capace di farlo negli ultimi anni per via della vista. Mi guardò e in spagnolo (mia nonna parlava poco inglese) mi disse che avevo ancora un po' da fare e che poi sarei andata con loro.

Mi girai verso mio nonno e gli dissi quanto mi mancava e come ero felice di vederlo. C'erano circa 12 persone da quel lato. Parlai con ciascuno solo brevemente eccetto mio zio Donald con cui ebbi un dialogo più lungo. Donald H. è il fratello di mio padre che affogò il 30 giugno del 1989 (non sono sicura dell' anno) aveva circa 60 anni. Gli parlai e mi disse di recapitare un messaggio per suo fratello Joe, e mi disse cosa avrei dovuto dire.

Stavo per fargli una altra domanda quando guardai su e vidi mio nipote fluttuare sopra gli altri non era sulla destra nè alla sinistra stava solo volteggiando intorno. Gli chiesi "Richard che fai lassù?". Mi disse "NON ERA IL MIO MOMENTO DEVO STARE QUASSU' FINCHE' NON SARA' IL MIO MOMENTO". Mio nipote Richard si suicidò nel settembre del 1989. Sentii dolore nel mio cuore nel sapere che non poteva trovare pace.

Allora sentii che volevo il calore e conforto di questi familiari e decisi che avrei attraversato dove mio nonno aveva posto la mano e detto NO non puoi ancora venire. Perchè no, chiesi. Non disse una parola, guardò solo in alto e guardai anche io per vedere cosa guardava. Non posso nemmen descrivere cosa fosse, ma credo che se dovessi metterlo in parole direi che nel cielo sopra di noi c'era questa moltitudine di persone/spiriti e IL PADRE IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO. Sono stata cattolica tutta la vita e non ho mai davvero capito cosa significasse tre in uno ma adesso l'ho capito.

Un senso di grandissima pace mi sopraffece e capii che era il nostro Caro Signore. Volevo restare mi disse che non potevo e io chiesi perchè no. La sua risposta fu che dovevo tornare indietro e finire quel che dovevo. Cominciai a piangere perchè non volevo lasciare questo bel posto che avevo trovato. Mi disse non piangere mi vedrai ancora una volta prima di vedermi per l'ultima.

Subito dopo venni risucchiata via da questo luogo meraviglioso. Mentre venivo via vidi il medico colpirmi sul petto e chiedere al Signore di riportarmi indietro. In seguito gli chiesi di questa cosa e mi disse come facevo a saperlo perchè lo aveva pensato fra sè e sè. Mi svegliai nella unità coronarica di cura intensiva. Mi avevano rimosso la vescica con il laser ma gonfiarono il mio stomaco e la troppa aria mi compresse la aorta e mi persero per un minuto e 25 secondi. Quel minuto e 25 secondi sono stati i più meravigliosi di tutta la mia vita e la più incredibile esperienza che io abbia mai avuto.

Medicinali o sostanze che avrebbero potuto influenzare l'esperienza? no

Come erano il tuo livello di autoconsapevolezza e coscienza in quel momento? Ero completamente cosciente e molto sveglia.

Era come un sogno? no

Ti sembrò che la coscienza si separava dal corpo?

Quale era il tuo aspetto fuori dal corpo? Non so esprimerlo a parole

Che emozioni hai provato? Mi sentii benissimo e volevo rimanere non volevo tornare era così ricolmo di pace.

Suoni o rumori insoliti? no

Sei passato per un tunnel? sì quando venni spinta fuori dal mio corpo ero in una specie di area

Hai visto una luce? SI' SI' una luce molto molto molto brillante.

Hai incontrato altre creature? sì come descritto prima

Hai avuto una rivisitazione della tua vita trascorsa? no

Hai avuto nozione di eventi che in seguito si siano potute verificare come esatte? sì recapitai infine a mio zio Joe il messaggio che suo fratello Donald mi disse di dargli. Quando glielo dissi la sua faccia si fece molto bianca e disse che c'era una sola persona che sapeva cosa era accaduto e che quella era suo fratello Donald. Il messaggio non aveva senso per me ma glielo recapitai.

Hai visitato altri luoghi o paesaggi, livelli e dimensioni?

Sei stata coinvolta in decisioni riguardo al ritorno nel corpo fisico? sì il Signore mi rimandò indietro con molti doni. Capisco se una persona nel futuro sta per essere richiamata a casa dal colore che vedo attorno a loro. Posso curare delle cose, e ho visto scene future fissando delle candele. vedo l'aura delle persone. Ci sarebbe dell' altro ma non ho abbastanza tempo per spiegarlo. Sto scrivendo mentre sono al lavoro.

La tua vita o le tue credenze sono cambiate dopo questa esperienza? sì io davvero, davvero credo nel SIGNORE Gesù.

Hai condiviso la tua esperienza con altri? sì mi ci è voluto parecchio tempo per accettare finalmente questi doni ed essere capace di condividerli con gli altri. Ma ho una domanda se ho tutti questi doni e il Signore me li ha davvero inviati, cosa dovrei farci???

Quali sono la migliore e la peggiore parte della tua esperienza? La migliore Vedere il Signore--- la peggiore tornare perchè non proverò mai più quel senso di pace finchè sarò sulla terra.

C'è nient' altro che vorresti aggiungere? Di nuovo mi chiedo, ho molti doni vorrei sapere cosa dovrei fare per capire come usarli.

La tua vita ha avuto delle modifiche specifiche in seguito a questa esperienza?

In seguito all' esperienza hai mai assunto sostanze o trovato situazioni che potessero riprodurla? no

Le risposte fornite a questo questionario descrivono accuratamente ed esaustivamente la tua esperienza?