NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Lindsey J

Descrizione dell'esperienza:

Ho subito una piccola operazione di chirurgica oftalmica per creare due fori nei seni nasali al fine di risolvere un problema che si protraeva da tempo. L’operazione andò bene e ritornai a casa dopo una notte trascorsa in ospedale. Quella notte dormii tranquillamente, ma mi svegliai il mattino seguente con un terribile mal di testa. Durante tutto il giorno il dolore divenne insopportabile e sia l’occhio che la guancia sinistra si erano molto gonfiati ed erano diventati neri per il sanguinamento interno.

Fui riammessa in ospedale, dove mi fecero una TAC al cervello per stabilire se il chirurgo oftalmico aveva accidentalmente inciso il rivestimento cerebrale. L’esame risultò negativo, comunque, dato che io mostravo tutti i sintomi da meningite - forte dolore al collo, mal di testa e fotofobia - mi furono somministrati antibiotici e antistaminici.

Tre giorni dopo non ero molto migliorata. Mentre mi dirigevo verso una sedia a rotelle per farmi visitare da un oftalmologo per il mio occhio, fatti pochi passi, iniziai a stare male. Iniziai a sudare moltissimo dalla testa e dalla fronte, come se si fosse aperto un rubinetto, e mi sentii molto male. Le infermiere cercarono di riportarmi a letto, quando persi conoscenza.

Un’altra cosa che ricordo é la luminosità, molto simile a quando si vede qualcuno seduto tra le nuvole e c’era il mio vecchio amico Stuart. Stuart morì di cancro 24 anni fa all’età di 21 anni. Sembrava la stessa persona, paffuto ed in salute, non la persona emaciata che era diventata a causa della malattia. I capelli erano diventati brizzolati vicino alle tempie, proprio come probabilmente sarebbe diventato se fosse vissuto. Gli dissi “Sei diventato grigio”. Protese la sua mano verso di me e disse “Forza Linds, prendi la mia mano”. Lo guardai e dissi “Non posso, sei morto”. Mi sentivo in pace e non provavo alcuna paura. Di nuovo protese la sua mano e disse “Forza”. Lo guardai e dissi “No, non posso, sei morto”. Dopodiché ricordo di come stavo male e di essere attaccata a vari dispositivi medici.  

Assunzione di farmaci o sostanze che potevano influenzare l’esperienza:    Si. Analgesici a base di codeina e iniezioni endovenose.

È stato difficile tradurre in parole l'esperienza?  No     

Il momento dell’esperienza avvenne in concomitanza con un evento che minacciava la vita?   Non saprei. Stavo molto male per una infezione sopravvenuta dopo l’intervento chirurgico e collassai dopo parecchi giorni nei quali mi davano degli antibiotici. La mia esperienza avvenne in quel periodo, anche se mio marito chiese allo staff medico e loro risposero che la mia vita non era mai stata in pericolo. Io non sono sicura di ciò.

Qual era il vostro livello di coscienza e vigilanza durante l’esperienza?  Durante questo periodo ero incosciente ma mi sembrava di essere vigile e sapevo esattamente quello che dicevo al mio defunto amico.

L’esperienza era come un sogno?  No.

Hai sperimentato una separazione della coscienza dal corpo?  No.  

Quali emozioni hai provato durante l’esperienza?  Provai una profonda pace e fui sorpresa di parlare al mio defunto amico. Non c’era alcuna traccia di panico.

Avete sentito dei rumori o dei suoni insoliti?  Completo e totale silenzio.

Sei passato in un tunnel o in un recinto?  No.  

Hai visto una luce?  Non saprei. C’era una luce molto luminosa tutta intorno al mio defunto amico Stuart, ma non c’era una luce in fondo al tunnel. Era come se lui fosse seduto in cima ad una nuvola in una giornata di pieno sole. 

Hai incontrato o visto altri esseri?  Si, come ho detto prima.

Hai sperimentato una revisione degli eventi passati nella tua vita?    No.

Durante la tua esperienza hai osservato o ascoltato cose che riguardavano persone o eventi che potevano essere verificati in seguito?    No.    

Hai visto o visitato posti, livelli o dimensioni meravigliose o distinte?     Non saprei. Mi sentivo come se fossi seduta sulle nuvole mentre parlavo con il mio amico  

Hai avuto la sensazione di tempo o spazio alterati?    Si.  

Hai avuto la sensazione di una conoscenza speciale, di un ordine o uno scopo universale?    No. 

Hai raggiunto un confine o una struttura fisica limitante?    No.  

Hai avuto conoscenza di eventi futuri?   No.  

Sei stato coinvolto o consapevole della decisione di ritornare nel corpo?  Si. Quando il mio amico mi chiese di prendere la sua mano e di andare con lui, io rifiutai due volte.

Hai acquisito poteri psichici, paranormali o altri particolari doni dopo l'esperienza, che non avevi prima?  No.

Dopo l’esperienza avete cambiato atteggiamento o convinzioni?  Si, mi sento piuttosto impaurita. Mi ci sono volute due settimane per dire a mio marito della mia esperienza. So che é stata reale, ma non ero sicura se condividere quest’esperienza fosse una buona idea. Ho pensato molto a quest’esperienza. Non so se é stata una NDE e mi sento impaurita per non averlo capito. Mi ha fatto pensare molto alla morte ed al fatto che esiste una vita dopo la morte. Non ha influito molto sulle mie relazioni con gli altri. Vorrei moltissime risposte, ma suppongo che mi sarà difficile capire quest’esperienza.

Hai condiviso questa esperienza con altri?    Si. Quando ho raccontato a mio marito di quest’esperienza, dicendo che il mio defunto amico Stuart era invecchiato e sembrava ciò che sarebbe stato se fosse vissuto, mio marito disse che in paradiso le persone rimanevano della stessa età. Ha suggerito che Stuart potrebbe non essere andato affatto in paradiso. Questa cosa mi ha paralizzato, dato che non ci avevo mai pensato. Dopo i suoi commenti ho difficoltà a dormire (per la qual cosa poi si scusò!)

Quali emozioni hai provato dopo la tua esperienza?  Immediatamente dopo l’esperienza ricordo di essermi sentita molto impaurita per ciò che era successo, ma ero felice di essere ritornata nella corsia dell’ospedale.

Quale fu la parte migliore e quale la peggiore della tua esperienza?  Non ci fu una parte buona dell’esperienza. Vorrei che non fosse successo. La parte peggiore sono le migliaia di domande senza risposta che ho ora.

C’è qualcos’altro che vorresti aggiungere riguardo all’esperienza?  Vorrei sapere se c’é un modo per stabilire se quest’esperienza é stata reale.

É cambiata la tua vita in particolare a seguito della tua esperienza?    Si, al momento mi sento impaurita per ciò che non mi spiego. Mi chiedo anche se i medici in ospedale mi hanno detto la verità quando hanno sostenuto che in nessun istante la mia vita é stata in pericolo. E’ possibile avere queste esperienze quando la tua vita non é in pericolo?

In seguito all’esperienza hai avuto altri eventi nella tua vita? Medicine o sostanze che riproducessero una qualunque delle parti dell'esperienza?   No.    

Le domande a cui hai risposto e le informazioni fornite descrivono accuratamente ed esaurientemente la tua esperienza?    Si.    

Si prega di offrire tutti i suggerimenti che avete per migliorare il questionario?  Sarei estremamente grata se alcune domande presenti nel questionario trovassero una risposta.