NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Leah

 

Descrizione dell’esperienza:  

Stavo vivendo un pessimo periodo della mia vita. A quel tempo, avevo detto a Dio che se esisteva davvero, avrebbe dovuto dimostrarmelo. La settimana successiva, la mia appendice scoppiò e mi dichiararono 'morta'. Mi trovai, tutto ad un tratto, in un luogo come una stanza buia. Iniziai a chiedere a Gesù di aiutarmi! Sapevo che ero morta e pensai che stavo andando all'inferno.

Ricordavo di aver sfidato Dio a dimostrarmi che lui era lì. Comunque, non ho mai visto il suo volto, ma lui mi disse che non era ancora arrivato il mio tempo e che dovevo tornare indietro. Volevo davvero restare. Ma ancora una volta, mi venne detto che dovevo tornare indietro. Avevo avuto un bambino a quei tempi e lui aveva bisogno di me, inoltre il mio tempo non era ancora arrivato. Ricordo di aver insistito per rimanere ma ricordo solo di essermi ritrovata di nuovo nel mio corpo.

Vedete, Dio mi ha risposto e mi ha dimostrato che mi ascoltava e che era lì per me. Non gli ho mai chiesto di provarmelo di nuovo. Egli ci ama così tanto,credetemi, l'ho sentito. Spero che questa indagine sia reale e voi siate veramente interessati alla mia esperienza. Voglio che la gente sappia la verità: c'è un paradiso e un inferno. 

Assunzione di farmaci o sostanze che potevano influenzare l’esperienza:    No. A quel tempo, avevo detto al chirurgo di essere allergica al Latex. Lui non ascoltò, così quando 'morì' mi diedero Benadryl e Adrenalina. 

È stato difficile tradurre in parole l'esperienza?  Si. Ricordo e comprendo la mia esperienza. L'unica cosa che non riesco a tradurre in parole é l'amore totale che ho sentito.     

Il momento dell’esperienza avvenne in concomitanza con un evento che minacciava la vita?  Si. La mia appendice era scoppiata. (un'appendice scoppiata è estremamente pericolosa se non trattata a tempo. L'infezione può estendersi nell'addome e può causare peritonite e morte.)    

Qual era il vostro livello di coscienza e vigilanza durante l’esperienza?  Ero clinicamente morta.

L’esperienza era come un sogno?  No, era molto reale.

Hai sperimentato una separazione della coscienza dal corpo?        Si. Sapevo di essere morta per come mi sentivo e quello che vedevo. Sapevo di non essere nel mio corpo.     

Quali emozioni hai provato durante l’esperienza?  Al principio ero molto impaurita perché pensavo che sarei andata all'inferno. Poi, dopo di ciò, sentì amore completo e fiducia. Dio si sarebbe preso cura di me. Non avevo dubbi in quel momento. Non posso descrivere la sensazione di amore e 'comfort' che sentivo. Nel linguaggio umano non ci sono parole per descriverlo.

Avete sentito dei rumori o dei suoni insoliti?  Ho solo sentito la voce di Dio. E 'iniziato tutto come in una piccola stanza, poi le luci cominciarono ad apparire ad entrambi i miei lati. Lo spazio era molto piccolo, come un tunnel, ma su entrambi i lati, si sentiva come se le pareti si muovessero. Quindi, se le toccavo, sentivo di essere 'spazzolata' da pareti rotanti. Quindi era molto simile a un tunnel. Poi il pavimento si alzò.

Hai visto una luce?  Si. Ad entrambi i miei lati, come luci di strada. Verso l'alto c'era una luce, dove era Dio. C'era come un Sole coprendogli il viso.    

Hai incontrato o visto altri esseri?  No.     

Hai sperimentato una revisione degli eventi passati nella tua vita?    Si. Ho imparato che Dio esiste e che è molto amorevole, grande e consolatorio. L'amore che lui ha è così potente. A quel tempo ho avuto alcune visioni sui misteri della vita. Ricordo di aver pensato: "wow, adesso lo so." Ma non ricordo cosa ho imparato. Credo che Dio non voglia che sappiamo alcune cose. Adesso so che avere fede è importante così Dio può vedere quanta fede abbiamo in lui.

Durante la tua esperienza hai osservato o ascoltato cose che riguardavano persone o eventi che potevano essere verificati in seguito?    Si. Ho chiesto a diverse infermiere e altro personale che erano presenti durante la mia chirurgia e mi hanno confermato che ero 'morta' e che pensarono che non avrebbero potuto salvarmi perché ci stavano mettendo tanto a sentire il mio polso e rianimarmi.    

Hai visto o visitato posti, livelli o dimensioni meravigliose o distinte?    No.     

Hai avuto la sensazione di tempo o spazio alterati?    Si. Non esisteva il tempo.      

Hai avuto la sensazione di una conoscenza speciale, di un ordine o uno scopo universale?    Si. Io so che Dio mi ha dato un dono speciale quando ho messo in discussione la mia fede ed io ero molto speciale per lui, noi tutti lo siamo. Tutti abbiamo uno scopo nell'essere qui, anche se non sappiamo qual è.    

Hai raggiunto un confine o una struttura fisica limitante?    Si. Quando ho cominciato ad avanzare, sono potuta arrivare solo fino ad un certo punto, non potevo avanzare di più o girare verso i lati; Dio voleva che restasse dov'ero per ascoltarlo.                           

Dopo l’esperienza avete cambiato atteggiamento o convinzioni?    Si. Non ho dubbi di avere uno scopo nella vita. Voglio aiutare le persone nel campo che ho scelto. Ho sviluppato una relazione con Dio e parlo molto con lui adesso.    

Hai condiviso questa esperienza con altri?    Si. Ci sono persone che lo accettano e altre che no.     

Quali emozioni hai provato dopo la tua esperienza?  Felicità.

Quale fu la parte migliore e quale la peggiore della tua esperienza?  La fede che ho sviluppato.

C’è qualcos’altro che vorresti aggiungere riguardo all’esperienza?  [Nessuna risposta]

É cambiata la tua vita in particolare a seguito della tua esperienza?    Si. So quanto sono amata e quanto è importante includere sempre Dio nella nostra vita.      

In seguito all’esperienza hai avuto altri eventi nella tua vita? Medicine o sostanze che riproducessero una qualunque delle parti dell'esperienza?    No.     

Le domande a cui hai risposto e le informazioni fornite descrivono accuratamente ed esaurientemente la tua esperienza?     Non saprei.  

Spero di si, ma a meno che non ti sia successo personalmente, non si può capire quanto sia difficile descrivere sentimenti per i quali non esistono parole. Spero di averli spiegati abbastanza bene da poter essere capiti.