NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Kathleen B

Descrizione dell’esperienza:   

Cercai di avvisare l'infermiera che non stavo bene. Lei mi mise una maschera sul mio viso e mi disse di respirare, ma io respirai poche volte prima di svenire. Ero ancora nel mio corpo, ma potevo sentire tutto quello che succedeva intorno a me. L'infermiera controllò il mio polso (potevo ancora sentire in quel momento) e poi chiamò l'anestesista e il ginecologo.  Qualcuno accese una luce nel mio occhio. Non potevo muovermi. Sentivo il mio cuore accelerare e poi fermarsi. Poi, cominciai a galleggiare sul mio corpo e una luce bianca mi avvolse. Non sentivo alcun dolore ed era un tale sollievo quello che stavo vivendo, che dimenticai di andare in qualche luogo. Io volevo solo rimanere sospesa lì per sempre. Le emozioni che mi circondavano le sentivo come qualcosa che non avevo mai sperimentato sulla terra. Era come se l'amore fosse ingigantito di molte volte, pacifico e sicuro. Vidi alcune persone che non riconobbi. Una era una donna in un lungo vestito marrone del 1800 con i capelli neri raccolti in uno chignon. Siccome in quel momento dissi: ''Signore, per favore fammi tornare indietro e prendere cura della mia nuova bambina. Lei può avere bisogno di me adesso'', la donna con lo chignon disse che mi avrebbe aiutato a tornare indietro.

Improvvisamente, venni violentemente risucchiata nel mio corpo e iniziai a sentire dolore e pressione nel corpo. Potevo sentire di nuovo. Il mio cuore batteva e saltava. Respirai dalla maschera che avevo ancora sul naso e sulla bocca. Aprii gli occhi e cercai di guardare nello specchio che si trovava sopra la mia testa per osservare il parto. Mi vidi ed ero grigia cinerea. Lei mie labbra non avevano colore. L'infermiere continuava a guardare le mie dita. Mi sentivo molto ansiosa. Avevo fili e cerotti su tutto il petto. Nessuno intorno a me mi era familiare. Loro avevano cercato mio marito tempo fa, quando tutto questo era iniziato. Mi sentivo molto sola, senza nessuno a cui dirigere le mie domande: ''Dov'è la mia bambina? sta bene?''. Lo chiesi comunque e l'infermiera annuì e mi disse che siccome avevo avuto un'emorragia, si era invertito il flusso sanguigno al cordone ombelicale e un po' di sangue era tornato indietro verso di me, invece di arrivare alla bambina.''  Era tutto ok per la bambina? Non avevo visto nessun segnale che ci fossero dei problemi. Anche se successivamente la mia bambina ha avuto un ombelico 'sporgente', invece di uno 'interno'.  Rimasi stesa in convalescenza per alcune ore e continuai a sanguinare un po'. Poi mi portarono in un'altra stanza e mi lasciarono sola per riprendermi. Ero molto debole ma molto felice di vedere la mia nuova figlia Laura ed avere il tempo di creare un legame con lei. Il giorno dopo, espulsi il resto della placenta nel bagno e lo feci vedere all'infermiera, la quale si occupò di sbarazzarsi della prova quando la vidi. Era grande come un fegato adulto e ci mise un po' ad andare via quando lei tirò lo scarico, ma alla fine ci riuscì.

Tornai all'ospedale un paio di mesi dopo per leggere il referto medico. Diceva solo che avevo avuto una forte emorragia. Non c'era alcuna indicazione del macchinario in cui mi ero svegliata. Non sono mai più tornata in quell'ospedale e non sono mai più ricorsa a quel dottore. Oggi ho Mark, il mio primo figlio di 23 anni, e Laura di 20 anni, entrambi sono sani e normali.

Nonostante ciò, ho trascorso in terapia, i 4 anni anni successevi all'episodio, per gli attacchi d'ansia e per aiutarmi a capire la mia esperienza e lezioni che mi ha lasciato. Sono diventata allergica ad alcuni alimenti che prima amavo; niente pollo, latticini, cavolfiore e altri alimenti amati. Però ho imparato a mangiare altri cibi che non avevo mai provato prima o che non mi erano mai piaciuti; sushi, tofu e altri prodotti di soia.  

Assunzione di farmaci o sostanze che potevano influenzare l’esperienza:   Si.       Demerol e anestetico locale durante il parto.

È stato difficile tradurre in parole l'esperienza?   Si. I dettagli di tutto quello che è successo. Cercando di stare attenta a tutto quello che era successo. Volevo solo che questa meravigliosa esperienza durasse di più, ma avevo capito che dovevo prendere una decisione velocemente o non sarei più stata in grado di tornare dalla mia bambina appena nata.

Il momento dell’esperienza avvenne in concomitanza con un evento che minacciava la vita?        Avevo appena dato alla luce e avevo avuto una forte emorragia che non mi faceva respirare, il mio cuore si era fermato per la forte perdita di sangue. La placenta non era stata completamente rimossa, ma il dottore lasciò lo stesso la stanza, pensando che era tutto ok e che lui avesse finito.

Qual era il vostro livello di coscienza e vigilanza durante l’esperienza?   Cercavo di stare allerta. Ero in grado di sentire le vibrazioni quando ero fuori al mio corpo. C'era qualcosa di vibrante come una gelatina, ma nessuna forma mi restringeva in alcun modo. 

L’esperienza era come un sogno?  Assolutamente no; Io posso fare un sogno vivido nel quale sto volando, ma non sentirei mai le stesse vibrazioni.

Hai sperimentato una separazione della coscienza dal corpo?   Si.  Non vedevo il mio corpo. Sentivo solo le vibrazioni, come un'alta frequenza, non come vibrazioni basse.  

Quali emozioni hai provato durante l’esperienza?   L'ho descritto come amore, ma era un amore che non avevo mai provato prima sulla terra.

Avete sentito dei rumori o dei suoni insoliti?   Non ero consapevole di alcun rumore, ma solo del mio pensiero e della presenza di un paio di entità, a parte la donna dal vestito scuro.

Sei passato in un tunnel o in un recinto?    No.       

Hai visto una luce?   Si. ero consapevole della luce quando uscì dal mio corpo. Non ricordo se provenisse da alcuna direzione specifica.

Hai incontrato o visto altri esseri?   Si. Una veggente sulla terra mi ha detto che la donna dal vestito scuro era una mia bis-nonna che io non avevo mai incontrato. Quando descrissi la donna a mio padre, mi disse che sembrava la nonna materna di mio padre, Mary. Oggigiorno, qualche volta, raccolgo i miei capelli in uno chignon (come faceva la donna dal vestito scuro).

Hai sperimentato una revisione degli eventi passati nella tua vita   No.       

Durante la tua esperienza hai osservato o ascoltato cose che riguardavano persone o eventi che potevano essere verificati in seguito?   Non conosco alcun testimone. Fu tutto insabbiato, per quello che ne so.    

Hai visto o visitato posti, livelli o dimensioni meravigliose o distinte?   No.      

Hai avuto la sensazione di tempo o spazio alterati   Si. Non sapevo quanto tempo fosse passato mentre ero fuori dal mio corpo. Laura è nata quel sabato intorno alla 1:30 pm, non potevo vedere l'orologio in sala parto. Ma dopo la convalescenza vidi l'orologio nella mia stanza ed erano circa le 5 pm.

Hai avuto la sensazione di una conoscenza speciale, di un ordine o uno scopo universale?  Si.  Questo è diventato chiaro negli anni successivi e poi diminuito poco a poco. ma all'inizio era molto forte: potevo sentire il pericolo prima che succedesse. Potevo dire cosa stava succedendo in un'ambulanza che passava. Potevo sentire nel mio corpo il dolore che sentivano gli altri. Potevo sentire i pensieri degli altri. Sapevo perché alcuni cibi erano buoni per il mio corpo e come l'energia dei cibi mi danneggiasse.

Hai raggiunto un confine o una struttura fisica limitante?   No.      

Hai avuto conoscenza di eventi futuri   Si.  Una volta rallentai in tempo per evitare un incidente. Non sapevo che cosa stesse per succedere, ma sentivo che dovevo rallentare. Sei stato coinvolto o consapevole della decisione di ritornare nel corpo   Si. Io chiesi di tornare indietro e fui riportata indietro velocemente.

Avete avuto poteri psichici o paranormali o altri particolari doni dopo l'esperienza, che non avevate prima dell'esperienza?  Forse sono stata un po' psichica per un po'. Ma non penso sia durato molto.      

Dopo l’esperienza avete cambiato atteggiamento o convinzioni?  Si. Non sono interessata a cambiare l'atteggiamento delle persone nei confronti della mia esperienza.

L'esperienza ha colpito i vostri rapporti? La vita quotidiana? Pratiche religiose ecc.? Scelte di carriera?  Vedo le persone in modo diverso. Mi è indifferente cosa pensino della vita e della morte. Vivranno tutti la propria esperienza e se ne renderanno conto.

Hai condiviso questa esperienza con altri?  Ho condiviso la mia esperienza con persone e pazienti che hanno perso i loro cari. Dico loro che John Edwards [un famoso medium  Americano] non è un 'truffatore' e possono parlare con i loro cari che sono dall'altra parte, tutte le volte che vogliono e loro li ascolteranno.

Quali emozioni hai provato dopo la tua esperienza?  Solo una migliore comprensione di quello che succede su questa scuola-Terra. L'amore è il modo per capire tutte le cose. 

Quale fu la parte migliore e quale la peggiore della tua esperienza?  Peggiore: non avere il controllo, non sapere se mi avrebbero mandata indietro o se dovevo rimanere. Migliore: grata per il tempo extra concessomi per stare con i miei figli.

C’è qualcos’altro che vorresti aggiungere riguardo all’esperienza?  Sentire il corpo ogni giorno è una grande esperienza per me. Ogni cellula ha coscienza ed io voglio usare questa coscienza per capire meglio cosa fare durante le lezioni della scuola-vita.

Ha cambiato la vostra vita in particolare a seguito della tua esperienza?  Si. Migliore insegnante, migliore studente.

In seguito all’esperienza hai avuto altri eventi nella tua vita? Medicine o sostanze che riproducessero una qualunque delle parti dell'esperienza   No.       

Le domande a cui hai risposto e le informazioni fornite descrivono accuratamente ed esaurientemente la tua esperienza?   Si. Io vivo ogni giorno con pensieri nuovi ed interessanti su questa esperienza. Queste domande mi hanno dato l'opportunità di metterla insieme.      

Si prega di offrire tutti i suggerimenti che avete per migliorare il questionario www.nderf.org.  Se avrete altre domande da farmi, io sarò disponibile.