NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Delona

Esperienza

Ciao il mio nome è Delona e questa è la mia storia. Nel 1977 mi trovavo in un incidente d'auto e mio figlio, età 81 / 2 rimase ucciso, fratturato il 90 per cento del mio corpo. Mia figlia di 4 anni aveva la milza rotta. A differenza del conducente della macchina che non si fece male noi fummo coinvolti. Dopo che eravamo nell'ambulanza la EMT cominciò ad agire su mio Figlio Scott. A quel tempo non sapevo che fosse così seriamente ferito, mi ricordo che gli tendevo la mano sinistra e gli afferravo la mano destra, poi mi ricordo una delle EMT dicendo che avevamo appena perso anche la mamma. Poi io e mio figlio stavamo camminando mano nella mano in un tunnel buio dopo siamo arrivati alla fine e là c'erano i nostri cari e gli amici che erano morti ad aspettarci. Allora Gesù si avvicinò e mi disse che avevo una scelta che potevo stare in paradiso o tornare sulla Terra. Ha detto che mi avrebbe mostrato cosa sarebbe successo nella mia vita se fossi ritornato sulla Terra, ma non avrei ricordato niente di ciò. Ricordo che la mia vita sarebbe stata difficile e piena di dolore. Ho guardato mio figlio e gli dissi che lo amavo molto, ho quindi preso la sua mano e la misi nella mano di mio zio. Ora anche se mi piaceva il mio zio non era la persona cui avrei affidato anche mio figlio.Allora ho detto a Gesù e a mio figlio che dovevo tornare sulla terra perché mia figlia non aveva nessuno tranne me. In un batter d'occhio mi ritrovai nel mio corpo e ancora in ambulanza. Ho sentito un EMT dire che il mio Dio la Madre sono tornati. Ora non è mai stato fatto un lavoro EMT su di me, stavano ancora agendo su mio figlio cercando di riportarlo indietro. Negli anni sento che la vita quotidiana è stata molto dura e se avessi dovuto fare tutto da capo non sarei ritornato. Io sono l'unica persona che sa che Gesù gli ha dato una scelta, ma so che ci devono essere molte più persone là fuori. La vita è ancora piena di dolore per me, non solo perché ho perso la vita di mio figlio, ma anche per tutte le ferite che ho avuto. E mia figlia ha dimostrato di essere un grande dolore per me, una persona molto odiosa. Sarebbe stato meglio se fossi rimasto con Gesù e con mio figlio.