NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Anthony N

 

Descrizione dell'esperienza:

Ero appena andato nella mia camera da letto alle 21:15, puntando la sveglia per la mattina seguente e sedendomi sul letto, quando mi venne un forte attacco dasma. Caddi riverso sul letto cercando di chiamare i miei genitori, ma non riuscivo  respirare. La situazione peggiorò ed io mi resi conto che non riuscivo a muovermi. Questa parte dellesperienza avvenne mentre ero pienamente cosciente.

Quando persi i sensi (credo a causa della mancanza di ossigeno) udii una voce sussurrarmi allorecchio. Il tono e la cadenza produceva un senso di completa comprensione e calma, ed era in netto contrasto con il senso di panico che mi aveva preso per non riuscire a respirare. Non era la mia voce, e mi disse di non preoccuparmi, che si sarebbe preso cura di me e che dovevo seguirlo. A questo punto, lasciai il mio corpo e mi ritrovai a guardare il mio corpo giù in basso che giaceva nel letto con gli occhi aperti. Ero completamente calmo e privo di paura.

 

La voce mi disse che voleva mostrarmi qualcosa ed io mi resi conto che stavo viaggiando molto velocemente verso una luce. Quando mi ritrovai a viaggiare attraverso la luce, mi accorsi di essere in un altro mondo.

Ogni cosa in questaltro mondo era fatta di ciò che posso descrivere come luce liquida. Tutto era vivo, il terreno, le montagne, perfino il cielo. La voce era ancora con me e, per tutto il tempo dellesperienza, non mi lasciò mai. Mi disse che dove mi trovavo era un mondo reale, e che avevo un compito da portare a termine mentre rimanevo lì. Mi accostai ad un lato di una montagna composta solo da terra. Non cerano alberi, erba o fiumi. Cera luce ovunque, ma senza sole, perché la luce sembrava provenire dallinterno delle cose, anche dellaria.

 

Su questa montagna, a metà strada, cera un grosso masso, sulla cui sommità si vedere un mattone doro luccicante (so che questo deve sembrare strano). La voce mi disse che dovevo costruire un giardino sulla montagna, e che ogni anno un mattone sarebbe apparso sul masso. Con i mattoni avrei dovuto costruire un sentiero che, partendo dal masso, doveva raggiungere la cima della montagna. Mi fu detto di piantare degli alberi che sembravano querce sulla cima della montagna.

Rimasi in quel luogo per un tempo lunghissimo, durante il quale la voce fu sempre presente, io non mi sentii mai da solo e non chiesi mai il motivo del mio essere lì, mi sentivo completamente in pace, e sentimenti di gioia assoluta ed amore incondizionato rimasero con me per tutto quel tempo. Sapevo che la voce proveniva da una persona della quale ci si poteva fidare ciecamente come di nessun altro in tutto luniverso.

Passavano gli anni ed io guardavo gli alberi crescere, i fiori e lerba che avevo seminato crescevano. Il colore dei fiori non assomigliava a nessun colore che conoscevo: era come se nellarcobaleno ci fossero venti colori diversi che però non posso descrivere per mancanza di termini di paragone. Mi furono insegnate molte cose, ed ero capace di vedere nellanimo delle persone e di capire in un attimo tutte le conseguenze di ogni nostra azione nei confronti degli altri, di capire che la rabbia nasce dalla paura o dal dolore, e molti altri insegnamenti relativi a ciò che ora intendo con il termine condizione umana. Inoltre, vidi che in quel luogo ognuno è interconnesso con tutti gli altri, ed un traboccante sentimento damore e di empatia mi attraversò come se il mio cuore fosse sul punto di esplodere.

 

Lultimo mattone apparve sul grande masso circa duemila e cinquecento anni dopo il mio arrivo. Ero consapevole di ogni anno che passava, non era affatto un sogno, era assolutamente reale, se questa espressione ha senso. Il sentiero si sviluppava dalla base del masso ma, negli anni, il masso aveva gradualmente cambiato forma, ed ora sembrava quadrato, simile ad un altare.

Gli alberi che avevo piantato erano cresciuti, i rami si erano incurvati e i tronchi si erano ispessiti di modo che sembrava ci fosse un tempio in cima alla montagna. La voce mi disse che la prima parte del lavoro era terminata e che ora dovevo incamminarmi lungo il sentiero. Arrivai alla base della montagna e mi incamminai lungo il sentiero.

 

A questo punto un dolore insopportabile e lancinante mi prese, ma la voce mi disse di non uscire dal sentiero. Chiesi che cosa fosse quel dolore poiché non era di natura fisica, sembrava (so che sembrerà strano) un dolore spirituale. La voce mi disse che era il dolore del peccato che avevo commesso contro la mia anima. Mi fu chiarito che non si trattava di un peccato in senso religioso, ma che era il dolore della ferita della mia anima che io stesso avevo provocato durante la mia vita. Continuai a camminare lungo il sentiero e, ogniqualvolta appoggiavo il piede su di un altro mattone, il dolore si intensificava a tal punto che, mentre mi avvicinavo alla cima della montagna, fui sul punto di desistere e lo dissi alla voce.

 

La voce fu gentile e paziente e mi disse che era vicino a me e che avrei terminato, ma che dovevo imparare le lezioni che mi stava impartendo. Allora diventai estremamente arrabbiato e chiesi perché ero stato portato in quel luogo per rimanerci così tanto tempo a provare così tanto dolore. Continuai fino alla fine del sentiero assistito dalla presenza e dallincoraggiamento di colui che ora definisco un essere spirituale superiore.

Raggiunsi lingresso del tempio fatto con gli alberi, vi entrai, e vidi il primo essere dopo tutto il tempo che ero rimasto in quel luogo. Mi voltava le spalle ed era inginocchiato come se fosse in preghiera.

Ero arrabbiato e corsi verso quellessere dicendo che sapevo che tutto era reale, chiedendo il motivo di tutto il dolore che avevo provato. Lessere si alzò in piedi e si girò, e fu indescrivibile, era un essere perfetto composto da puro amore. Sapevo che era lui la fonte della voce. Ero confuso dopo tutto quello che era successo, e potei solo dire: Riesco a vederti. Lessere mi toccò delicatamente sulla guancia e disse semplicemente: Ora sai. E ora di ritornare. Mi venne anche detto che il giardino che avevo creato sarebbe esistito per sempre, e che io ci sarei ritornato un giorno.

Mentre camminavo con quellessere dirigendomi fuori dal tempio di alberi, vidi per la prima volta altre persone che arrivavano al giardino e si sedevano sullerba, guardando i fiori, chiacchierando e ridendo.

 

Lessere sorrise e disse: Guarda che cosa hai fatto qui. Mi sentii totalmente sopraffatto, ma venni immediatamente trasportato indietro verso il mio corpo, che subito sentii incredibilmente pesante, goffo e quasi innaturale. Lattacco di asma era passato completamente, guardai lorologio e vidi che erano le 21:23. Lintera esperienza era durata in totale otto minuti. Non ho mai raccontato questa mia esperienza a nessuno perché credo che la maggior parte delle persone direbbe che era stata unallucinazione. Posso solo dire che fu più reale di qualunque altra esperienza fatta in questo mondo.

 

Informazioni Preliminari:

Genere:     Maschio

Data in cui avvenne lNDE:  12/9/1987

Il momento della sua esperienza fu associato ad un evento che minacciava la tua vita?    Non saprei. Malattia. Attacco dasma. 

 

Elementi dellNDE:

Come considera il contenuto della sua esperienza?     Positiva

Ci sono droghe o farmaci che potrebbero aver influenzato l'esperienza?   No

È stata l'esperienza simile ad un sogno in qualche modo?   No, assolutamente no.

Lesperienza ha incluso:    Esperienza fuori dal corpo

Si è sentito separato dal corpo?   Si. Quando guardai al mio corpo, ero pura coscienza incorporea, nellaltro luogo avevo una forma fisica, ma il mio corpo, come ogni altra cosa in quel luogo sembrava composto di luce liquida.

In quale momento durante l'esperienza era al suo livello più alto di coscienza e di attenzione?     Totalmente cosciente e vigile.

Il tempo sembrava accelerare o rallentare?   Tutto sembrava accadere simultaneamente; oppure il tempo si era fermato; oppure aveva perso ogni significato. Rimasi in quel luogo oltre duemila cinquecento anni.

Ha l'udito differisce in alcun modo dal normale?   Conversai con una voce per un considerevole numero di anni.

E passato attraverso o dentro un tunnel?   Si, fu estremamente breve e veloce.

Ha incontrato o sentito la presenza di persone defunte (o vive)?     Si, la voce e, verso la fine, lessere da cui proveniva la voce. In seguito ho visto altri esseri che venivano verso il giardino quando fu terminato.

Lesperienza ha incluso:    Luce

Ha visto una luce soprannaturale?     Si, la luce era viva.

Lesperienza ha incluso:    Città o paesaggio

Le è sembrato di entrare in un mondo soprannaturale?    Decisamente una dimensione mistica o soprannaturale

Lesperienza ha incluso:    Forte reazione emotiva

Lesperienza ha incluso:    Conoscenza speciale

Le è sembrato di comprendere improvvisamente tutto?     Tutto ciò che riguarda luniverso. Ogni cosa era uno, ogni cosa è parte di qualunque altra cosa. Praticamente, durante la mia permanenza in quel luogo, potevo ottenere tutta la conoscenza immediatamente. Quando ritornai molta di quella conoscenza rimase in me, conoscevo le risposte intuitivamente senza dover studiare. Infine, mi iscrissi a Filosofia ad Oxford.

Lesperienza ha incluso:   Visione della vita

Ha ricordato qualche episodio del suo passato?   Gli effetti sugli altri di tutto quello che avevo detto o fatto.

Lesperienza ha incluso:   Visione del futuro

Ha visto episodi relativi al suo futuro?     No    

Ha raggiunto una barriera o una chiara delimitazione?     No

Ha raggiunto un confine o punto di non ritorno o Ha potuto scegliere se rimanere o ritornare al suo corpo terreno?   Sono arrivato ad un limite che non mi era permesso superare; oppure sono stato rimandato indietro contro la mia volontà. Mi venne detto che era giunto il tempo di ritornare. Avevo raggiunto un livello di comprensione tale da aver esaurito il motivo per il quale ero stato portato in quel luogo.

 

Dio, Spiritualità e Religione:

Qual era la sua religione prima dellesperienza?     Non saprei   

Di quale religione è ora?     Liberale     

Ha modificato valori o convinzioni in seguito allesperienza?    Si, certamente non ho paura della morte, né la considero come una fine. Sono consapevole delle mie azioni di come si rapportano agli altri ed al mondo in generale.

Lesperienza ha incluso:    Presenza di esseri non terreni

 

Vita Terrena non riguardante la Religione:

I cambiamenti nella sua vita dopo la sua NDE sono stati:     Sono rimasto sostanzialmente quello di prima.

Dopo la sua esperienza, quali cambiamenti nella sua vita ci sono stati?   Accadde troppo presto per poter dire che cosa sarebbe accaduto se non avessi mai avuto questesperienza. Ha avuto un grosso impatto su ciò che sono.

Le sue relazioni interpersonali sono cambiate in modo significativo a causa della sua esperienza?   Sono molto più comprensivo verso gli altri, non credo di essere materialista, anche se lavoro come responsabile marketing in unindustria. Il denaro e le cose non hanno un grande significato per me. Le persone sono ciò che di più importante ci sia.

 

Dopo l'NDE: 

Ha cambiato lavoro a causa della sua esperienza?     Lavoro o studi

Ha avuto un cambiamento psicologico a causa della sua esperienza?     Aumento delle mie capacità paranormali, taumaturgiche e della mia sensitività.

Ha avuto un cambiamento nei suoi sentimenti a causa della sua esperienza?     Nei sentimenti relativi alla famiglia, agli amici o alla società.

Ha avuto un cambiamento nella paura della morte a causa della sua esperienza?     Nei sentimenti riguardo alla morte

Ha avuto un cambiamento nel suo proposito di vita a causa della sua esperienza?     Sento che la vita ha un significato

La sua esperienza è stata difficile da esprimere in parole?     No    

Ha capacità paranormali o comunque fuori dallordinario ottenute dopo la sua esperienza che non aveva prima?     Si, alcune persone defunte mi hanno fatto visita poco tempo dopo la loro morte, con inclusione di membri della mia famiglia ed amici di famiglia. Mi è successo sia durante il sonno, e lesperienza è stata completamente diversa dal sogno, sia da sveglio. So come suona: non mi considero religioso in modo particolare, né spirituale. Anche se può apparire bizzarro, dopo tutto quello che ho scritto, io mi considero un essere razionale, con i piedi per terra e dal senso pratico. Non mi faccio influenzare, ma le esperienze che ho avuto e che continuo ad avere (talvolta infastidendomi), sono esperienze reali. Non dichiaro di poter provare la loro attendibilità, ma ho trasmesso dei messaggi a diverse persone negli ultimi quindici anni o giù di lì, anche se non mi capita di sovente e certamente  non ottengo nessun tipo di guadagno personale anzi, è proprio lopposto, perché, in alcuni casi, vengo ridicolizzato (credo sia comprensibile).

 

C’é una o più parti della sua esperienza che per lei ha un carattere particolarmente significativo o importante?    Ero così giovane quando accadde che per un certo numero di anni guardai al futuro come ad un mezzo per ritornare in quel luogo. Sono giunto ad una sorta di accettazione e di pace riguardo a questo negli ultimi anni. La cosa migliore è di sapere che questo mondo non è tutto ciò che esiste.  

La sua esperienza é stata condivisa con altri?     No    

Durante la sua vita, c’è mai stato un evento che ha riprodotto in tutto o in parte la sua esperienza?     No  

C’é qualcosaltro che vorrebbe aggiungere relativamente alla sua esperienza?     So che sembra folle!