NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Andrew C

TESTIMONIANZA:

C’erano parecchi giovani tra 10 e 15 anni che possedevano una motocicletta. Io avevo una Kawasaki 90cc con un serbatoio a benzina verde. Ero andato ad una corsa locale di stock-cars con la mia famiglia, dei vicini e degli amici. Al ritorno, loro mi avevano lasciato a casa mia ed erano rientrati. Era ormai sera e decisi di prendere la mia motocicletta per fare una passeggiata nel parco di fronte casa mia. Gli amici che erano anche alla corsa fece lo stesso. Eric, il mio amico della casa vicina, non era alla corsa, ma anche lui ha uscito la sua motocicletta.

Eric ed io correvamo sulla stessa pista l’uno di fronte all’altro. Noi ci conoscevamo dall'età di 4 anni. Alcune settimane prima dell'incidente, Eric aveva cominciato a provocarmi continuamente, perché voleva sentirsi dire che avevo paura del confronto.

Comunque sia, per una ragione qualunque, decisi di rimanere in pista, di non cambiare di direzione. Era un comportamento insolito da parte mia ed Eric sembrò sorpreso. Io mi ricordo dell’espressione che aveva quando noi abbiamo cominciato a tamponiamo a tutta velocità; noi |reluquions| entrambi il fianco sinistro delle nostre motociclette. La parte posteriore della mia motocicletta è saltata e sono schizzato in aria come in un rodeo.

L'esperienza spirituale si è prodotta nel momento in cui io ero in aria. Mi ricordo di avere visto delle sequenze della mia vita fino nel momento in cui ho scorto una luce brillante di cui ho seguito la traiettoria. Mi è stato chiesto allora quale simbolo religioso dovesse prendere la forma che mi sarebbe apparsa. Tra le opzioni, è la mia immagine di Gesù Cristocon una vesta azzurra che è apparso. Avevo l'impressione di essere molto piccolo. Mi si chiese come volessi risolvere la mia situazione. Ho deciso di continuare la mia vita. Ci si è messi d'accordo affinché fossi deposto su un tipo di materasso collocato per terra davanti a me. L'immagine di Gesù Bambino e la luce molto intensa alle sue spalle sfumarono gradualmente. Così facendo, io fui di nuovo in contatto con il mondo fisico.

Io ho atterrato brutalmente sulla schiena, così forte, che sono rimbalzato in aria per ritrovarmi finalmente con la faccia a terra. Si è così concluso ciò che considero come un confronto religioso.

Dopo un breve riposo per terra, ho vissuto un’uscita fuori dal corpo; fluttuavo, capace di muovermi. Mi ricordo di avere visto il mio vicino nel parco. Marcia era a circa 70 metri dal punto di impatto, ma considerando l'esperienza che vivevo, potevo sapere dove si trovava. Io mi riavvicinai a circa 20 metri di lei. Non sembrava cosciente della mia presenza e pareva immobile. Le foglie degli alberi sembravano muoversi lentamente, tutti come la brezza d'altronde.  

Io ritornai in me quando vidi un amico che era presente alla corsa di auto, inclinato al di sopra di me con il suo casco, intento a scuotermi vigorosamente. Eric era seduto dietro la motocicletta di un altro ragazzo ed era quasi rientrato a casa sua quando mi sono alzato. Le mie gambe erano insensibili, ma potevo muoverle e camminare , invece ma non girarle.

Alcuni giorni più dopo, ho chiesto a Marcia se era là ed annuí. Ma era molto sorpresa che conoscessi i suoi va e veni e non voleva  in parlarne: era un luogo segreto di un po' in declino nel parco dove andavamo a fumare. Non mi ricordo che anche lei lo facesse, ma sovvennei che la trovavo bella.

Dopo l'incidente, io mi sono rannicchiato con un dente quasi saltato ed un dolore in fondo alla schiena che è durato diversi giorni. Mio padre disse che non avevo bisogno di un medico poiché ero capace di camminare e di muovermi. Egli esaminò il mio dente e concluse semplicemente stato pestato duramente. Mio padre era dentista. Diciotto mesi dopo, egli scoprí con i raggi-x che la radice del dente era morta e fu sorpreso di vedere a quale spunta la ferita era grave. Ventisei anni più tardi, un radiologo| mentre faceva un radiografia schiena constatò che l'ultima vertebra sporgeva quasi di un quarto di pollice su un fianco. È la ragione per quale ho talvolta degli spasmi muscolari in fondo alla schiena; i muscoli devono lavorare molto per compensare allo spostamento di peso causato dalla curvatura. 

Delle medicine o delle sostanze hanno - loro potuto condizionare l'esperienza? No.

Questo tipo di esperienza era difficile a descrivere con delle parole?
No.

al momento dell'esperienza, c’era un avvenimento minaccioso la vostra vita? Sì.

             Descrivete : Un amico vicino ed io siamo entrati in collisione con le nostre motociclette.

Quale era il vostro stato di coscienza e di lucidità al momento dell'esperienza? Durante il contatto spirituale ero incosciente della mia presenza fisica poiché io ero interamente assorbito nella contemplazione di una presenza divina.

In qualche modo, l'esperienza somigliava ad un sogno? Solo nel senso che il tempo e lo spazio sembravano aver subito una distorsione.    

Avete vissuto una separazione tra la vostra coscienza ed il vostro corpo fisico? Sì.

           Descrivete la vostra apparenza o forma fuori dal vostro corpo: L'apparenza era del tutto identica al mio corpo ma un po' traslucido.

Quale emozioni avete provato durante l'esperienza? Collera, serietà, gioia, amore, eccitazione e curiosità.

Avete sentito dei suoni o dei rumori insoliti? Sì.

            Descriveteli : Nessun suono insolito, in realtà, piuttosto tranquillo; le conversazioni si facevano per telepatia senza muovere le labbra.

È passato attraverso un tunnel o una cinta?Indeciso.

            Descrivete : C’è stato un breve momento dove sono stato guidato verso una luce, e ho seguito la sua traiettoria.

Avete visto una luce? Sì.

            Descrivete : La luce diventò rapidamente molto brillante ed era così immensa che mi impediva di percepire il mondo fisico intorno a me.

Avete incontrato o visto degli altri esseri? Sì.

            Descrivete : C'era un interrogarsi per sapere quale forma religiosa dovesse prendere il comunicante divino. La mia risposta fu Gesù Bambino-Cristo ed una parte della luce prese questa forma con quale mi sentivo a mio agio.

Avete passato in rivista gli avvenimenti della vostra vita? Indeciso.

           Descrivete : Ho imparato che noi proveniamo tutti della stessa forza vitale, che siamo tutti molto simili e che se tutti arrivassero a riconoscere ed a dividere le loro similarità, la pace si stabilirebbe.

Avete osservato o inteso qualunque cosa, concernente delle persone o avvenimenti, che ha potuto verificare in seguito? Sì.

           Descrivete : Io ho visto la mia vicina, Marcia, nel parco. Dal luogo della collisione mi sarebbe stato molto difficile di vederla.

Avete visto o visitato delle dimensioni, posti o piani di grande bellezza o particolari? Indeciso.

            Descrivete : Era piuttosto come se il posto venisse verso me invece di andarci.

Avete vissuto un'alterazione del tempo e dello spazio? Sì.

            Descrivete : Il tempo sembrava molto lento ed è sembrava fermarsi del tutto quando la sequenza religiosa si è manifestata.

Avete l'impressione di avere avuto accesso ad una conoscenza particolare, rilegato ad un ordine o ad una scopo universale? Sì.

            Descrivete : Ho imparato che l'odio, la collera e la delusione sono insignificanti. L'amore, la considerazione e la compassione verso i nostri simili sono tutto ciò che conta.

Avete raggiunto una sorta di frontiera o di limite materiale? No.

È stato a conoscenza di avvenimenti futuri? Sì.

            Descrivete : L'avvenimento futuro riguardava il permesso di vivere che si mi concedeva.  

Eravate implicato o conscio di una decisione concernente il vostro ritorno al vostro corpo? Sì.

            Descrivete : Si considerava che io ero ancora troppo giovane e che avevo una vita lunga e significativa che mi aspettava. I problemi del momento, come il fatto di non avere madre ed un padre che mi obbligava al divenire maturo in giovane età, erano in realtà meno traumatizzanti che il modo di cui me li immaginavo.

Avete accettato dei doni psichici, paranormali o altro che non avevate  prima dell'esperienza? Indeciso.

            Descrivete : Mi rendo conto che talvolta parlo con la gente finendo le loro frasi o riassumo i loro sentimenti in poche parole. Mi sento anche in sintonia con alcuni estranei che dopo diventano talvolta amici; qualcuno di loro è capace di comunicare delle idee acute a partire da grandi distanze anche se non c’è alcun contatto fisico o verbale per lunghi periodi. Trovo anche che con certe persone posso in qualche modo creare dei giochi di ruolo con i loro pensieri ed i loro sentimenti e prevedo quale conclusione potranno tirare. Ciò fa di me una sorta " di avvocato del diavolo », come si detto, perché la loro mancanza di razionalità è messa in evidenza.

in seguito all'esperienza, il vostro atteggiamento e le vostre credenze sono cambiate? Sì.

            Descrivete : Ho imparato che qualunque cosa accada la vita vale la pena di essere vissuta, che domani è un giorno nuovo, e che noi siamo tutti qui su questa pianeta per poco tempo.

Come questa esperienza ha condizionato le vostre relazioni? La vostra vita quotidiana? La vostra pratica religiosa? La vostra scelta di carriera? Ciò ha condizionato la mia scelta di carriera perché mi sentivo spinto ad aiutare la gente che incontravo. Concernente le mie relazioni, ho realizzato che avemmo delle similarità, che noi eravamo tutti veramente simili. Concernente la mia pratica religiosa, ho constatato che certe persone avevano bisogno di rituali, ma che per ciò che mi riguarda, questi avevano perduto la loro ragione d’essere. Concernente le mie relazioni personali, ho imparato ad essere sempre è onesto e sincero; ho trovato una compagna che crede molto nella pace per l'umanità. 

Avevate suddiviso questa esperienza con altre persone? Sì.

            Descrivete : Durante la mia infanzia, certi miei amici mi hanno canzonati ed alcuni sono stato stupiti dalla mia capacità di descrivere la situazione in modo particolareggiato e vivido.

Quale emozioni ha provato in seguito a questa esperienza? Amore e considerazione di fronte alla fratellanza umana.

Vuole aggiunge un altro commento relativamente a questa esperienza? Ora, 26 anni dopo , mi piace rammentare ed onorare questo avvenimento ogni anno. 

Descrivete il migliore ed il peggiore aspetto di questa esperienza? Il migliore era di avere avuto l’opportunità di incontrare una presenza divina. Il peggiore era di vedere la sofferenza del mio amico Eric. Ha avuto un piede gravemente danneggiato dalla collisione e ha dovuto subire diversi interventi chirurgici.  

La vostra vita è cambiata a causa a questa esperienza? Sì.

            Descrivete : Ho deciso di scegliere la musica piuttosto che la violenza ed i comportamenti distruttori della vita di malavitoso che parecchi dei miei amici del vicinato hanno scelto.

Dopo questa esperienza, ci sono stati altri avvenimenti, una cura o delle sostanze che hanno riprodotto una parte dell'esperienza? Sì.

            Precisate : Ho fatto parecchie fuoriuscite fuori dal corpo che si producono abitualmente quando io sono in uno stato di rilassamento.

Le domande richieste e le vostre risposte permettono di rendere conto della vostra esperienza con esattezza, chiarezza e precisione? Sì. 

            Precisate : Credo di avere spiegato l'incidente al meglio della mia conoscenza all'epoca di una sessione.

Avete dei suggerimenti per aiutareci a migliorare il nostro questionario www.nderf.org? Questa testimonianza è fatta di seguito ad un rendiconto di una fuoruscita dal corpo si stanotte.