NDERF Home Page NDE recenti Inviaci la Tua NDE

NDE di Analisa D

Descrizione dell' esperienza:

Forse dovrei dire qualcosa riguardo alla mia vita prima della NDE, così che voi possiate capire che impatto ha avuto su di me quanto accaduto.

Ho 26 anni. La mia NDE risale a quando ne avevo 22, nell' Aprile del 1998. Fu successiva alle mie sofferenze causate da un disordine post traumatico. Quando ero piccola venni severamente abusata da mio padre e dal mio nonno, e fui anche vittima di pornografia e prostituzione infantile. Ho avuto problemi di alcool e droghe e disordini alimentari per molti anni. Al tempo della mia "morte" cercavo di rimettere ordine nella mia vita, avevo smesso con le droghe e risolto il disordine alimentare che mi portavo dietro da quando avevo 19 anni, ma con scarso successo quanto a sentirmi davvero meglio--mi limitai a scambiare tossicodipendenze dandomi al fumo compulsivo. Il mio passato era ancora troppo doloroso da affrontare, e senza affrontarlo non potevo vivere appieno e in maniera salubre il mio presente. Credo che siano queste forze che mi hanno lacerata emotivamente e psicologicamente.

Uno dei problemi correlati al mio disordine post traumatico era l' incapacità di dormire. Soffrivo di insonnia. Avevo il terrore di addormentarmi, perchè la notte ed il sonno per me sono state a lungo collegate con gli abusi. Iniziai a dormire sempre di meno. da 5 ore a 4, 3,2, 1 se avevo fortuna, finchè alla fine non dormivo affatto. Semplicemente, mi lasciavo deteriorare. Avevo perduta tutta la voglia di vivere, e mi affamavo e non assumevo abbastanza liquidi. Dopo 7 notti senza sonno, finii all' ospedale, seriamente ammalata. I dottori dissero a mia madre che non sapevano se ce la avrei fatta o meno. (non me lo ha riferito fino ad alcuni anni dopo). Ricordo che ero nella stanza d'ospedale, e tutto ad un tratto mi ritrovai circondata da questa luce brillante bianco-giallognola, quasi dorata. Più si guardava lontano più era brillante, e vedevo questa luce come se fosse superimposta ["superimposed", credo intenda dire che si trovava avvolta dalle propaggini periferiche di questa luce - ndr] al paesaggio fuori della finestra. D'un tratto venni attirata verso questa luce, e fu il senso più indescrivibile di pace e amore che io abbia mai provato in vita mia. Era estasi pura. Il mio cuore era vivo, e sentivo come se rivoli interminabili di acqua fresca vi scorressero attraverso ed era la sensazione più ravvivante possibile! Non volevo che questa sensazione smettesse mai ero così felice!! (per la prima volta in vita mia!) ero semplicemente intrigata e stetti in questo stato per un tempo che mi parve lungo e breve al tempo stesso. Era come se tutta la conoscenza mi venisse riversata dentro, così che niente venisse più trattenuto. Ero così amata, e tutte le mie domande avevano risposta.

Poi sentii una infermiera gridare. Sembrava così arrabbiata, e potevo vederla come se la vedessi da un punto vicino all' angolo del soffitto, guardando giù. Mi stava strattonando e cercava di somministrarmi qualcosa. Non le rispondevo, e non mi sentivo contenta che cercasse di riportarmi indietro. Infine in una qualche maniera fui di nuovo nel mio corpo, e non rammento la intera sequenza degli eventi da allora, ma che fu allora che le cose divennero strane e [frase lasciata incompleta dall' autore - ndr]. Volteggiai nella morte per il resto della giornata (la prima esperienza fu nel primo pomeriggio). Ero molto triste di essere tornata indietro. Al tempo stesso potevo "sentire" certe cose. Ero in grado di guardare a mia nonna e vedere il dolore che il suo passato le causava. Potevo "sentire" il suo senso di colpa per un aborto nel suo passato, e come ella seppellì tale dolore. Potevo "percepire" e sentire i sentimenti negativi attorno alle persone. Potevo letteralmente sentire cosa stavano pensando. Potevo "percepire" mio padre attraverso le mura della stanza e "vederlo", e la grande negatività che lo avvolgeva--la sua era la più grande-- benchè vi fosse una altra donna che mi ricordo era molto molto negativa. Questo davvero mi affascinò, anche se mi metteva un po' paura. Volevo amare tutti! La parte più triste era che non tutti volevano accettare questo amore. Le sole persone da cui non sentii emanare negatività erano mia madre, che da parte sua molto tempo prima aveva dovuto vedersela con un sacco di problemi psicologici, e un infermiere di nome Michael. Da loro sentivo solo amore e preoccupazione per il mio benessere. Ricordo anche come provai a convincere qualcuno che fumare non era quel che Dio voleva che facessero, perchè fa male a Dio quando facciamo male a noi stessi perchè siamo tutti così belli e sacri. Mia madre mi ha detto che dopo la mia NDE sembravo un felice figlio dei fiori! (lo dice ancora a volte--una cosa a cui sono sensibile)

Rimasi in questa condizione per un po', ma poi il mio passato negativo riprese il sopravvento. Siccome non avevo davvero elaborato i miei dolorosi problemi il mio passato mi colpì con tutta la sua forza. Tutto l' antico senso di colpa, il dolore, e il rancore sopito iniziarono a riavvolgermi, solo che questa volta li sentivo che mi stavano anche consumando. E mi consumarono. Iniziai a pensare quanto fossi indegna di quanto esperito, iniziai a pensare a tutti questi orribili, cattivi pensieri riguardo a me stessa e mi risprofondai nel mio vecchio stato di depressione viscerale. Ed allora ebbi la mia seconda NDE. Questa fu la cosa più orrenda che sia possibile immaginare.

Ero distesa nel letto quando d'un tratto vidi tutta questa oscurità. Non c'era luce, non c'era nulla. Non era nemmeno che potessi vedere il buio, mi limitavo ad esistere e sapevo di trovarmi lì. Ad un tratto c'erano questi esseri accanto a me. Non ricordo quanti, ma sentii che erano degli esseri che mi erano stati attorno per un po' e che aspettavano questo momento. Iniziarono a tirarmi e mi portarono in questo luogo di assoluta disperazione. Non c'era niente, e tuttavia esistevo in questo orribile vuoto. L' essenza di questo vuoto era una ASSENZA DI DIO. Lo voglio sottolineare enfaticamente. Era una tortura assoluta.. niente, assolutamente niente può descrivere questo dolore. Era il mio peggiore incubo che si avverava. Gli esseri lì mi dissero che tutta la mia famiglia era destinata a quel vuoto e che sarebbe stata colpa mia. Perfino parlarne è molto, molto duro. Era terrore puro.

Non ricordo come tornai, ma dopo quel che sembrò una eternità ero di nuovo in ospedale, nel mio corpo. Provai a raccontare alla gente quel che mi era accaduto, ma pensavano che ero matta. Raccontai al mio fidanzato dell' epoca cosa mi era successo. Non riuscivo a smettere di parlarne. Mi lasciò 2 settimane dopo. Mi ripresi fisicamente, ma non emotivamente. Gli effetti negativi della seconda esperienza sono rimasti con me per 3 anni! (e durante l'anno trascorso glie effetti positivi della prima hanno iniziato a farsi avanti) persi la fede in tutto, ma nel mentre che professavo esteriormente una assenza di fede, interiormente temevo di essere condannata a quel tremendo vuoto, e che anche un sacco di altre persone stavano per andarci.

Non lo penso più. La differenza principale fra le 2 NDE fu, credo, il mio stato mentale del momento. Durante la prima, sentivo nel mio cuore che ero amata, ero pronta per una dipartita pacifica e accadde. Durante la seconda, stavo lasciando che le mie paure più profonde avessero libero gioco davanti a me. Pensi di essere al di là di ogni salvezza e aiuto. Credo davvero che se avessi chiesto aiuto durante la seconda, lo avrei ottenuto. Invece, sentivo che nemmeno Dio poteva aiutarmi, e restai in quel posto orrendo.

Medicinali o sostanze che avrebbero potuto influenzare l'esperienza? no

E' difficile ripetere l'esperienza a parole? sì. Era così intensa e bella, le parole nemmeno possono incominciare a descriverla. Allo stesso tempo la seconda era così orribile, non posso nemmeno arrivarci vicino a descriverla.

Al momento dell' esperienza la sua vita era in pericolo? sì soffrivo di disordine post traumatico (diagnosi dopo il fatto) ero incapace di dormire a causa degli abusi sopportati durante gli anni (risultanti in una intensa paura di addormentarmi) ero stata diverse notti senza sonno, non mangiavo, e non assumevo fluidi. Il mio corpo erab in shock.

Come erano il tuo livello di autoconsapevolezza e coscienza in quel momento? Ero molto sveglia, più allerta di quando ero viva ed era come se tutta la conoscenza fosse a mia disposizione durante l' esperienza (la prima)....la seconda, ero anche troppo allerta.

Era come un sogno? No, era più reale di qualsiasi altra cosa io abbia vissuto.. questo mondo sembra un sogno in confronto.

Ti sembrò che la coscienza si separava dal corpo?

Quale era il tuo aspetto fuori dal corpo? Non mi guardai ma mi sentivo tanto felice e leggera - libera e fluttuante....

Che emozioni hai provato? La prima volta gioia indescrivibile e bellezza. Ero straordinariamente felice--più che estatica. Mi sentivo libera. Mi sentivo leggera. Sentivo AMORE infinito.
La seconda sentii vuoto e orrore. Mi sentivo abbandonata e detestabile---..terrorizzata

Suoni o rumori insoliti? no

Sei passato per un tunnel? Incerta. Era come se venissi trasportata da un raggio di luce dentro la sorgente di quella luce----la luce era più brillante in lontananza----non so se va chiamato un tunnel o simili---era più come un sentiero di luce..

Hai visto una luce? Sì--era giallognola---una luce tipo dorata giallo-bianca.

Hai incontrato altre creature? Sì durante la seconda esperienza vi erano esseri orribili--quello che ricordo più distintamente aveva delle fattezze orrende del tipo demonico---lo so perchè era qualcosa che avevo creato dalla mia paura e dalla paura degli altri...buio...mi stava sopra e mi afferrò (assieme agli altri orrendi esseri ma non ricordo così bene)

Hai avuto una rivisitazione della tua vita trascorsa? no

Hai avuto nozione di eventi che in seguito si siano potute verificare come esatte? Sì che mia nonna ebbe un aborto in passato.

Hai visitato altri luoghi o paesaggi, livelli e dimensioni? si nel secondo ero all' "inferno"----era orrendo....era un vuoto, una vacuità.. una mancanza di un dio...una assenza di amore....non c'era visione---solo pensiero puro e i pensieri erano torturati e orrendi.

Spazio e tempo ti sembravano alterati? sì tutto era infinito--tutto accadeva all' istante..niente era lineare..non c'era inizio o fine.

Hai avuto la sensazione di possedere una qualche conoscenza o sapienza speciale? Sì. Sì!! Tutto era comprensibile... tutto era amore--e questo amore era fatto di luce...luce-amore è il principio operativo di base di tutto. Era dappertutto e dentro ogni cosa. La ragione di ogni sofferenza era il non essere consapevoli di questa luce-amore. Capii di cosa parlava Gesù (e penso di questo si trattava poichè ero cattolica all' epoca) che lo spirito santo di cui parla la bibbia è pura luce-amore. Lo spirito era in me e in ciascuno di noi.. ed è quel potere che può conquistare ogni oscurità... era così semplice e bello.

Hai raggiunto una qualche struttura limitante o un confine? no

Hai acquisito cognizione di eventi futuri? sì sapevo che questo spirito di luce---L'amore di Dio era già qui sulla terra da sempre, e che le persone si sarebbero risvegliate alla sua realtà. Non vi erano cognizioni specifiche di eventi futuri---solo la consapevolezza che alla fine l'amore di Dio sarebbe stato visto come la realtà e che questo era tutto ciò che importava!!

Sei stata coinvolta in decisioni riguardo al ritorno nel corpo fisico? Sì la luce comunicò con me (telepaticamente) che voleva che io vedessi così che potessi capire e condividere con gli altri sulla terra... così in quella maniera capii che sarei tornata indietro--come se fosse tutto parte di un piano.

Ritieni di avere posseduto sensazioni o poteri psichici dopo di questa esperienza? Sì non ho potuto sfuggire agli effetti di queste esperienze, per quanto io abbia tentato. Negli ultimi 3 anni ho veduto un "fantasma" e ho avuto altri incontri bizzarri con forze sovrannaturali. Le cose mi colpiscono in una maniera che niente o nessuno avrebbe potuto. Ho sentito la voce della mia zia morta al telefono mentre ero in un periodo di grandi difficoltà. Ho avuto sogni profetici. Sto male durante i temporali perchè i fulmini sembrano venirmi vicino. Negli ultimo anni dei fulmini sono stati letteralmente a pochi metri dal colpirmi diverse volte. Di solito un tre metri ma l'ultimo è stato davvero una faccenda di pochi centimetri. Il mio medico scherza e mi dice che devo avere una placca metallica in testa di cui non sono a conoscenza. Sento l'energia attraversarmi. Sento le emozioni degli animali e delle piante. E qualche volta sento spiriti attorno alle persone, i loro cari che stanno cercando di guidarli e di recapitare messaggi attraverso di loro. Anche il mio corpo è cambiato. Non posso più mangiare carne o mi sento di vomitare. Cibi trattati mi fanno star male. Compro cose organiche. Devo fare molto o cado in depressione. Non posso ingerire nulla che possa nuocere al mio corpo.

La tua vita o le tue credenze sono cambiate dopo questa esperienza? sì al tempo della mia "morte" ero cattolica, ma da allora ho amplicato le mie visioni ad un livello più universale non condizionato da dogmi o religioni, poichè credo fermamente che quando andiamo a fondo della cosa, dio sia pura energia, puro amore, e null' altro, ma che egli/lei si manifesta in qualsiasi forma è più confortevole e amorevole per te. Ho ancora i miei giorni buoni e cattivi, giorni in cui mi sento fuori equilibrio e distaccata, ma mentre il mio passato guarisce, questi giorni diventano sempre meno frequenti. Non sono perfetta, ma provo a vivere la mia vita basandola sul cuore e a condividere amore con gli altri che incontro. Penso a tutte le cose che le mie esperienze pre-morte mi hanno insegnato. la più importante delle quali + di condividere l'amore che mi è dato con gli altri, fargli sapere che non sono soli e che sono tutti molto speciali e fantastici. Sono costantemente stupita da quante persone neghino questa realtà, e a volte è molto frustrante. Vedo come, se tutti si risvegliassero a questa bellezza, questo mondo potrebbe diventare meraviglioso. Niente più guerre e odio. Ci sarebbe solo amore. Ho perduto alcune amicizie per questo motivo. Mi vedono come ingenua e puerile e me lo hanno anche detto. (e molti di loro sono loro stessi attivisti per la pace e per i diritti civili) mi fa male, ma so che senza una connessione con quella sorgente divina che ho sentito quando "morii", sarei perduta.

Hai condiviso la tua esperienza con altri? Sì ho ottenuto una vasta gamma di reazioni...la prima esperienza mi ha davvero traumatizzato per un po' e solo da poco ho iniziato a condividerle con altri.
Le prime persone a cui raccontai furono il mio ex-fidanzato e gli infermieri. Il mio fidanzato mi lasciò 2 settimane più tardi, e le infermiere dissero che soffrivo di psicosi....venni messa nel reparto psichiatrico, e il primo medico all' inizio mi diagnosticò come affettivo-schizoide, mettendomi sotto forti medicinali psicotropi. Più tardi rivide la propria diagnosi, cambiai medici, e la mia diagnosi corrente è di disordine post traumatico più depressione, il che furono le cause del mio incidente quando avevo 22 anni.
Ho condiviso con alcuni amici. Uno dice che sono una ingenua sognatrice. (ammette di essere ateo). Un altro mi ascolta educatamente quando parlo, ma non penso che capisce davvero.. Mia madre mi crede e ha già rafforzato al sua fiducia in una vita dopo la morte. Altre persone, come un professore a cui sono molto vicina è stato molto comprensivo anche perchè ha avuto lui stesso 2 NDE. Il mio nuovo terapeuta mi crede e non pensa che io sia matta--pensa che sono qui per un motivo...e in effetti sto venendo fuori stasera con la mia NDE ad una lettura pubblica di poesie così forse potrò condividere ulteriori reazioni se vorrete saperle.

Quali emozioni hai avuto dopo questa esperienza? tutte!!! gioia estrema, felicità, gratitudine, così come profonda tristezza e rabbia. Ho attraversato tutto lo spettro!

Quali sono la migliore e la peggiore parte della tua esperienza? La gioia e conoscenza infinite furono la migliore...
la peggiore fu la seconda esperienza nella sua interezza---sentire che sarei stata all' "inferno" per tutta l'eternità e senza speranza---era così orribile che non potete nemmeno capire!!!

In seguito all' esperienza hai mai assunto sostanze o trovato situazioni che potessero riprodurla? sì una volta iniziato ad affrontare e risolvere la mia storia passata di abusi, la sensazione che ebbi quando morii la prima volta è tornata (benchè non sia presente tutto il tempo---ma quando è qui tutto ne è illuminato-- posso percepire cose che ordinariamente non percepirei. E' come se l' amore di Dio passi attraverso di me e ho la possibilità di dare così tanto amore alla gente--è meraviglioso!

Le risposte fornite a questo questionario descrivono accuratamente ed esaustivamente la tua esperienza?

Suggerimenti per migliorare il nostro sito e questionario? Mi pare piuttosto completo!