Home PageNDE recentiInviaci la Tua NDE

    L’anima gemella - Introduzionei    
a cura di Jody e del Dr Jeff, NDERF



Noi non pensavano di dover affrontare un giorno il tema delle anime gemelle. Ne avevamo sentito parlare, sicuro, ma non pensavamo certo di essere noi stessi due anime gemelle.  Ora, avendo preso coscienza di questo fatto, eravamo curiosi di vedere se  il rapporto che ci unisce poteva essere paragonata a quello di altre coppie.   Stranamente, in Internet si trovano  ben poche cose sull’argomento.  Così abbiamo cominciato a chiedere alla gente cosa loro pensassero delle anime gemelle; le risposte erano molto varie.  Queste risposte riflettevano la credenza popolare secondo cui l’anima gemella sia l’altra metà di una relazione ideale. Naturalmente, è una interpretazione molto soggettiva che non fornisce alcuna pista. Desidereremmo dunque proporvi un’interpretazione differente… e dimostrarvi pure come questo ci riguardi TUTTI.   

Il dizionario Webster fornisce una definizione prosaica dell’anima gemella : “una persona che può temporaneamente essere associata ad un’altra”.  Ciò vuol dire astrarre completamente dalla passione, dall’affinità o dal sentimento particolare che si riscontra spesso nelle relazioni di anime gemelle.  Si ottiene, invece,  un significato più profondo allorché si attribuisce al termine  « anime gemelle » il senso di « compagno spirituale ».   Vedremo più avanti perché siamo arrivati a questa conclusione.

 Quanto segue  costituisce un’analisi dell’anima gemella basata sui concetti storici  di Karma, di Dharma, e di « spiriti gemelli ».   Dimostreremo poi come le verità di base dell’esperienza di pre-morte hanno facilitato la comprensione del concetto di anima gemella.

La nozione popolare di ANIME GEMELLE Karmiche riguarda i partners che hanno in comune dei problemi da risolvere (debiti karmici) l’uno nei confronti dell’altro.   Si tratta generalmente di relazioni profonde che implicano l’apprendimento di lezioni fondamentali per ciascuno dei partners.  Molto spesso, tali relazioni sono connotate dal caos e dissensi.   Si dice che le esperienze karmiche finiscano quando tali lezioni vengono apprese e che non vi sia più animosità né collera verso l’altra persona.   La chiave di tutto è il perdono.  Il Karma si esaurisce solo quando voi amate l’altro incondizionatamente e nonostante tutti i suoi difetti.

 Si parla di « Anima Gemella Dharmica » quando tra i due vi è un ruolo di aiuto reciproco.  Si tratta di persone con le quale voi iniziate un affare e che vi accompagnano sul vostro cammino.  Le si riconosce a causa di un’attrazione quasi istantanea;  è come se voi le conosceste da sempre.  Vi accorgete subito che scatta come un « click »  sebbene ignoriate tutto di loro.

Ci sono poi le anime gemelle propriamente dette,  le « Fiamme (spiriti) gemelle » che fanno parte del nostro patrimonio socioculturale di « amore ideale ».  E’ Platone che  ha per primo introdotto la teoria delle anime(spiriti) gemelle, in quanto egli credeva che l’anima dovesse dividersi in due metà, maschio e femmina, per incarnarsi sulla terra.  Platone diceva che la terra era piena di dualità : il  bianco e il nero, il bene e il male, il maschio e la femmina.   Riteneva che ogni anima venuta sulla terra avesse dovuto dividersi in due prima della nascita per poter affrontare l’esperienza terrestre.

  Gran parte della nostra nuova concezione dell’anima gemella si fonda sulle nostre ricerche sulle NDE e questo rivoluzione completamente le idee tradizionali di anime gemelle. Da molti anni, noi invitiamo i sopravvissuti da una esperienze di morte imminente a condividere la loro esperienza e la loro saggezza sul nostro sito di ricerca  www.nderf.org.   Concepita in un contesto di karma, di dharma e di Spiriti affini, la nozione di anima gemella non può essere esclusivamente riservata alla relazione amorosa. Noi ci troviamo piuttosto di fronte a concetti basati sull’amore e sull’apprendimento, attraverso l’esperienza di gruppi di anime che viaggiano insieme nel tempo.  A titolo di introduzione, abbiamo estratto dei passi significativi dall’insieme delle esperienze di NDE.

I sopravvissuti ad una morte imminente sono persone che hanno vissuto un’esperienza particolare collegata ad una situazione in cui la loro vita i è trovata  in grave situazione di rischio.  La NDE è relativamente comune. Un sondaggio Gallup del 1993 stimava  tra i 12 ed i 15 milioni il numero di americani che hanno personalmente vissuto una NDE.  Tra tutte le persone che si sono trovate in situazioni di grave pericolo di morte, approssimativamente dal 10 al 13 per cento hanno vissuto una NDE.  I sopravvissuti hanno esperienze significativamente analoghe, indipendentemente dal sistema di convinzioni che avevano in precedenza.

Praticamente, tutti i sopravvissuti intervistati hanno percepito la loro esperienza come reale, significativa, evidente.  Allorché si chiede loro se la propria esperienza di NDE era paragonabile ad un sogno , quasi tutti rispondono :  « no ».  La NDE è stata abbondantemente trattata dalla letteratura clinico-medica; la capacità dei sopravvissuti di vedere e di percepire ciò che accade attorno ad essi, anche quando le funzioni cardiache e respiratorie sono cessate, è stata studiata ed accertata.  Esistono molte testimonianze di ciechi che hanno potuto vedere durante la NDE. In generale, i sopravvissuti  traggono dalla loro NDE un certo grado di crescita spirituale, di cui la diffusa è probabilmente l’assenza totale di paura di fronte alla morte.  Gli scettici non hanno potuto trovare una spiegazione plausibile circa le cause biologiche o psicologiche che determinano una NDE.  Il fallimento degli scettici giustifica la grande varietà di spiegazioni alternative che generalmente si rifiutano.

Ciò che i sopravvissuti ci comunicano , in termini  di informazioni e di conoscenze, va al di là della dimensione terrestre e  si può solo collocare sul piano delle verità spirituali.  A qualche anno invitiamo i sopravvissuti ad esperienze di pre-morte a condividere con noi sul nostro sito web la loro esperienza e la saggezza acquisita. La loro saggezza collettiva rivela sistematicamente le stesse verità universali.  Secondo quanto ci dicono i sopravvissuti noi possiamo molto apprendere circa le anime gemelle e i loro compiti terreni.

La maggior parte delle percezioni interiori che riportano i sopravvissuti riguardano le relazioni, l’amore e la crescita spirituale;  amore e crescita spirituale sono i termini che essi adoperano indifferentemente per parlare della loro esperienza.  Molti sopravvissuti hanno avuto una visione riepilogativa della loro vita dalla quale hanno tratto una comprensione totalmente differente delle relazioni umane.  Spesso viene data la scelta ai sopravvissuti di lasciare definitivamente la terra o di ritornarvi.  Ci sono poi sopravvissuti che scelgono di ritornare a motivo di un impegno con qualche membro della propria famiglia (in particolare con i bambini) ovvero a motivo di un congiunto o di una relazione amorosa. Inoltre si constata che un gran numero di incontri con membri defunti della propria famiglia piuttosto che con altri congiunti.  Vi sono anche dei resoconti in cui si dice di aver incontrati degli sconosciuti che hanno un’aria molto familiare.

Questi dati relazionali confermerebbero l’ipotesi del gruppo di anime composto da esseri che ci sono molto vicini sia durante la nostra incarnazione che al di fuori del nostro tempo terrestre.  E’ con gli esseri del nostro gruppo di anime che noi scegliamo di viaggiare attraverso il tempo fintanto ché  continuiamo ad apprendere importanti lezioni spirituali.  Secondo i dati forniti dalle NDE, sembra che certi legami stretti tra membri dello stesso gruppo di anime sono talmente forti che essi trascendono le relazioni terrene.  Inoltre, sembra che i gruppi di anime abbiano maggiore facilità di riconoscersi e di comprendersi durante il periodo di esistenza che precede o segue l’incarnazione.  Di conseguenza, i legami all’interno del gruppo di anime potrebbero essere considerati come i legami attraverso i quali si identifica poi l’anima gemella sulla terra.  Allo stesso modo, il termine « anima gemella » prende una connotazione che va al di là del rapporto amoroso.  Le anime gemelle possono benissimo far parte della nostra famiglia o delle nostre relazioni amorose ed i loro contributi alla nostra crescita spirituale sono importanti.    

Abbiamo identificato una caratteristica,  e cioé che l’identificazione di un partner del nostro gruppo di anime non è sempre molto agevole.  Se qualcuno vive dei problemi relazionali, quali l’incapacità di impegnarsi con l’altro o la mancanza di confidenza, dovute da una cattiva relazione anteriore, egli  potrebbe bloccarsi al punto tale da non saper riconoscere un partner del suo gruppo.  Di conseguenza, affinché i partners si incontrino, occorre un elemento di sincronizzazione o di pianificazione.   Perché una relazione tra anime gemelle si possa stabilire occorre anche un minimo di apertura emotiva.  Le due persone dovrebbero aver raggiunto un livello di evoluzione spirituale sufficiente a fare in modo che essi possano comprendere ed accettare la natura particolare di questo tipo di relazione.  Può succedere che l’uno dei partners riconosca la relazione di « anima gemella » prima dell’altro ; tuttavia è il riconoscimento reciproco di questo tipo di relazione che fa scattare un legame intenso.   

   Abbiamo inoltre constatato che quando tra due persone si stabilisce un clima di armonia e di amore, si verifica una specie di sincronizzazione.  Questa sincronizzazione è la risultante di una combinazione di due energie che dà un risultato maggiori di due, per esempio : 1 + 1 = 4,  è quello che si verifica allorché due individui du uno stesso gruppo di anime si incontrano. L’unione amorosa tra due partners del gruppo potrebbe essere sulla terra l’espressione ultima di una   co-creazione basata sull’amore.

Le lezioni relative alle relazioni sono finalizzate alla nostra crescita spirituale. Spesso, crescita spirituale e amore sono sinonimi.  I resoconti delle NDE testimoniano un amore stupefacente e una interconnessione con tutte le forme di vita.  La parola più usata dai sopravvissuti per descrivere l’altro lato  è «amore ».  In conclusione, la definizione di anima gemella sarebbe  « una relazione di amore fondata sulla crescita spirituale ».




Testimonianze di NDE 

RELAZIONI  – cambiamenti/lezioni/gruppi di anime

Mi sento vicino alla mia famiglia come non mai… Non vedo più il mio ruolo di coniuge/padre come un compito obbligatorio, ma piuttosto come un rapporto di sostegno.  I miei figli devono essere educati ed amati… e non semplicemente  « allevati correttamente ».  G.D.

 Sono sposata da più di 20 anni e sono molto cambiato durante gli ultimi 18 anni.  Mio marito dice sempre che non sono più la persona che lui ha sposato.  Lui non arriva a comprendere il mio sistema di « pensiero e di fede ».  Non mi fa piacere dire quanto sto per dire, e questo pensiero mi terrorizza, ma credo che tutto si risolverà in un divorzio da qui a cinque anni (io lo sento, e basta).  Star/i>

 Io ho lasciato lo stesso mio marito, perché avevo realizzato che non potevo più sopportare quello che lui mi faceva vivere! Barbara

 In effetti,  la voce mi dice che lo scopo della mia vita  era quello di vivere al massimo….e di capire CHI SONO IO.   Ebbene, ricordate che eravamo nel 1970… d’idea di un  Dio presente in ciascuno non era un concetto che mi preoccupava né che mi avessero insegnato.   Ma non dimenticherò MAI questa frase.  La voce mi dice: « Sheri, per conoscere Dio, devi conoscere te stesso. » Sheri

L’esperienza mi è servita ad evitare una morte prematura.  Il messaggio diceva che mia figlia aveva bisogno di me per la propria educazione poiché  le era stato assegnato un destino eccezionale. Kiki

 Qualche istante più tardi cominciai a distinguere mio nonno e mio fratello più giovane.  Entrambi erano morti l’anno prima a due settimane di distanza.  Essi si avvicinarono a me;  davano l’impressione di fluttuare piuttosto che di camminare.  Ero un poco sorpreso di vederli.  Mi chiedevo cosa facessero lì.  Non dicevano nulla. Mio nonno tese la mano destra verso di me e, nel momento stesso in cui stavo per toccarlo, una voce mi disse, con tono imperioso:  « Se tu lo tocchi, la tua morte sarà certa, ricordati di tuo figlio, ha bisogno di te.  Tu devi tornare per lui». Sandra

  Io penso che dover far fronte a questo dolore era la ragione che influiva più di tutto sulla mia decisione di non ritornare.   D’altro canto, volevo restare con la mia compagna per vedere come andava a finire tra noi, anche se sapevo che con il tempo avremmo finito col separarci.  In quel momento ero sicuro di avere una percezione reale del futuro, e ciò con mio grande stupore.  Ma volevo tuttavia vivere questo primo amore della mia vita: era come in un film di cui non avrei visto che la sola introduzione.  U.D.

 Avevo visto morire mia nonna quando avevo 3 o 4 anni : la riconoscevo!  Ho visto anche due esseri: uno alla mia destra e l’altro alla mia sinistra proprio un attimo prima che decidessi di ritornare.  La cosa più bella era di restare con “loro” sebbene io non so proprio come esprimere cosa rappresentasse questo “loro”. La luce era il più bello [aspetto dell’esperienza]; ad ogni modo, non potrò mai dimenticare quest’amore e questa comprensione totale. Diane

 Più o meno tre spiriti… mi sembravano familiari, ma non so i loro nomi. NN  

 Ora ono molto più calma con il mio coniuge e con i miei figli.  Ora « vedo » fino a che punto la vita è preziosa.  Le cose basilari che io devo fare per aiutare gli altri e realizzare la mia vita.  Ho l’impressione che devo passare il resto della mia vita al servizio degli altri. Carol

  Potevo conoscere tutti quelli che erano là.  Si trattava di persone in tutto e per tutto come noi.  Erano come la mia famiglia – noi continuiamo ad essere tutti uniti sebbene io sia ritornata qui, adesso.  Io sapevo che il mio «padre/mentore/dio/protettore/principio e guida» era là, ma non quale individuo come noi tutti quaggiù. « LUI »  impregnava tutto. Tutto di tutto e tuttavia come qualcosa a parte, come un osservatore.  Non vi sono stati messaggi profondi né discussioni.  Era tutto amore, tutto gioia e tutta felicità ad un livello che è difficile comunicare in termini umani.  Patti

 Sono andato verso l’albero dove si trovava mio nonno.  Era morto quando io avevo 3 o 4 anni.  Sebbene avessi già 17 anni all’epoca [della mia NDE] e fossi di buona statura, ero tuttavia seduto sulle ginocchia di mio nonno. Era veramente bello trovarsi là con lui. Tutto il dolore e tutto il resto era sparito, eccetto noi. Lui mi disse che dovevo ritornare alla mia vita poiché c’erano delle cose che avrei dovuto fare.   Gli dissi che non volevo affatto ritornare; ma lui mi rispose che mi amava e che dovevo ritornare.  Mike

 Poi, la porta si aprì; il mio secondo marito e il mio figlio primogenito,  entrambi deceduti, uscirono.  Non avevo affatto paura, io realizzavo dove mi trovassi ma non avevo nulla da temere.  Non mi ero mai sentita tanto serena e a mio agio.  Mio marito e mio figlio mi dissero che la mia ora non era ancora venuta. Non mi sono mai sentita tanto amata, in pace e in salvo.  Lynda

 Sono stato semplicemente invaso dall’emozione.  Il sentimento provato al momento dell’incontro con mio padre deceduto è la cosa più meravigliosa che abbia mai sentito. Ho potuto sentire l’amore di mio padre, era qualcosa che non avevo mi più provato dall’età di tre anni.  Il mio amore per la vita non è mai stato così forte come adesso.  Ora guardo le persone in un modo completamente differente.  Ho provato una compassione che non conoscevo. DEAN

 (…) gli spiriti che erano con me. Noi camminiamo gli uni accanto agli altri da sempre, a volte stiamo assieme nel mondo fisico, a volte no.   Paragon

 Essi rappresentavano l’essenza delle persone.   Io non li conoscevo affatto a livello consapevole, ma tuttavia io li riconoscevo; era un gruppo di anime di cui io facevo parte.  Essi mi conoscevano totalmente, mi accettavano totalmente e mi amavano d’un amore che ero appena in grado di sostenere perché era troppo potente. Questa esperienza è accaduta nel 1967, ma soltanto nel 1995, dopo la morte del mio amato cani, ho avuto una volta  un flash che riguardava l’essenza delle persone che ho incontrato durante l’ultima parte della mia esperienza.  Essi erano allineati allo stesso modo a forma di « V », salvo che il mio cagnolino era a terra alla destra del gruppo.  Sorridevano ed io ero molto impressionato al pensiero che essi se ne sarebbero presi cura fino al giorno in cui non li raggiungerò di nuovo.   Jean

 Tutto questo aveva cambiato la mia vita.  Di pari passo andavano cambiando i miei rapporti con gli altri. Le persone risondevano all’amore!  Imparando a darne,  ne ricevevo altrettanto indietro. Mi sono liberata dai miei rapporti negativi e ne ho trovati altri che sono più confacenti alle mie nuove attitudini ed al mio nuovo stile di vita. Josi

EVOLUZIONE SPIRITUALE  – amore/interdipendenza di anime /lezioni/immortalità/pre-esistenza

Io  so che c’è un Dio… lo credo con tutto il mio cuore adesso, e non era così prima.   Credo che questo dipenda dal fatto che adesso vedo le cose in un modo meno lineare, più circostanziato in sé… tutta la mia filosofia di vita è cambiata dopo la mia NDE.  GD

 Prima della mia esperienza, ero convinto che Dio era un argomento da trattare a livello filosofico e logico.  Dopo l’esperienza, la mia convinzione riguardo a  Dio  trascende completamente ogni altra mia convinzione, inclusa quella che due più due fa quattro.   Sono stato poi piacevolmente sorpreso di scoprire che Dio è un Essere d’Amore e di Compassione -  un aspetto, questo,  a cui non avevo attribuito nessuna importanza in precedenza.   Jeffrey

 Dopo la mia NDE, avevo l’impressione di reincarnarmi.  Ogni anima ha una certa età e noi abbiamo determinate cose da apprendere in questa vita.  Quando non apprendiamo le nostre lezioni, noi ritorniamo per un’altra vita per cercare di completarle.  La religione costituisce essa pure una scala di valutazione per la maturità dell’anima.  Ogni religione costituisce, in qualche maniera, come un livello scolare, anche se non  mi è stato mostrato quale religione costituisse la scuola elementare o la superiore.  Al mio ritorno, sono venuto anche con una grande tristezza a causa della mancanza di compassione nel mondo.  Sono ancora presa da questo sentimento. Jennie

 Confermo l’esistenza della reincarnazione e delle incarnazioni programmate (noi stessi scegliamo le nostre vite). NN

  Sono ritornato con la consapevolezza che la vita quaggiù, nelle carne, è una grande scuola. Noi ci troviamo qui per apprendere… ad ogni istante della nostra vita.  Non mi è stato detto questo con parole (…) questo mi è stato trasmesso in maniera non verbale;  ho saputo questo nel tunnel durante la discesa verso il mio corpo.  Io ho realmente appreso questo da quando sono stato ricondotto quaggiù ed ho l’intenzione di utilizzare la mia vita nel miglior modo possibile.  Vado apprendendo tutto quello che posso e praticare l’amore incondizionato e la pazienza verso gli altri e verso me stesso.  Io conosco un nuovo modo di voler vivere. Jill

 Mi ero sempre considerato agnostico, ma ora ho rapidamente scoperto la fede in Dio, nell’Universo, nella Vita e nella Spiritualità. Chris

 Il mio sistema di convinzioni è completamente cambiato per quanto riguarda la religione. Star

 L’Amore è la risposta.  C’è un Creatore, e la descrizione biblica di Dio non ha nulla a che vedere con il Creatore.  Brian

 Io ho smesso di andare in chiesa. Credo che la maggior parte delle cose che insegna la chiesa sono inesatte e perfino, in certi casi, false,  Io non credo all’immagine di un Dio collerico che punisce.  Sandra

 Avevo abbandonato ogni pratica religiosa dall’età di 14 anni e non ho sentito alcuna voglia di ritornarvi; per contro, ho acquisito un valore della spiritualità che riguarda l’intera vita. Paul

 Io non sono più per niente « religiosa » ma sono molto più spirituale. Barbara 

 Io penso che uno degli elementi importanti della vita consiste a fare del proprio meglio per essere buoni;   ciò potrebbe avere una correlazione con il fatto di essere stata  « scelta » e di aver potuto vedere questo mondo di beatitudine e di unità.  Ritengo che il modo in cui ci si comporta nel corso della vita conti.  Non voglio dire che se si è malvagi o che se si compiono cattive azioni si verrà esclusi dalla luce e dal tunnel, perché non è tanto questo aspetto negativo che conta  quanto l’altro,  « più » reale, che è la ricompensa per la bontà. Diane  

 Ora so che i peccati dei genitori si ripercuotono sui figli. Che l’inferno è qui, sulla terra. Ed il nostro compito è  diffondere la parola di Dio, e cioè che Lui non ci ha abbandonati, Lui à qui, per noi.  Ebbene, Gesù è (…)  Dio è un tantino più “piccolo” di Gesù.   Kiki

 Sono arrivata a vedere delle ali come le ali di Horus e provo dell’affetto verso di loro.  Sento molto amore per queste ali.  Era l’universo intero che comunicava con me. Ogni, ciascun quark, neutrone, atomo, spirito o entità dappertutto e in ogni tempo, sono UNO.  Il Tutto fa parte di tutto.  Nulla né nessuno è un mondo a sé. Patti

 Quando noi moriamo non andiamo TUTTI nello stesso posto. A seconda della saggezza e della maturità della vostra anima,  sarete messi con le anime che hanno gli stessi interessi e la stessa maturità. Lilith

 ho abbandonato uno stile di vita basato sulla droga e sull’alcole da più di 30 anni. Ho lasciato perdere le persone che vi erano implicate perché non volevo più o non avevo più bisogno di quella vita.  Dio mi ha dato una seconda possibilità di vivere.  Ho l’impressione che  Dio rispondeva a suo modo ad alcune delle mie paure, quella notte.  Adesso, non ho paura di morire, ma la cosa più importante ancora è che non ho paura di vivere,  finalmente.  Dio è tornato nella mia vita: e gliene sono riconoscente. Lynda

 Nel voltarmi, venni inondata di luce. Ero avvolta da un amore incondizionato e da un senso di accettazione totale.  Sapevo che io ero finalmente completa.  Non avevo mai provato tanta sicurezza e serenità in precedenza.  All’improvviso possedevo tutta la conoscenza. Tutto quello che avevo inteso o appreso fino ad allora veniva messo in discussione.  Sapevo che il Cristo non è affatto morto su una croce e che non vi è né peccato né male. Sapevo di esistere fin dall’inizio della creazione, che esisterò sempre e che ogni forma cosciente è in divenire.  Sapevo di aver vissuto più volte nella realtà fisica; ho guardato queste manifestazioni, osservato ciascuna di esse.  Ho osservato ogni pensiero che avevo scelto  svanire naturalmente, così come pure ogni persona che avevo incontrato.  Patsy

 Durante la mia morte, ho percepito il mio  « piano globale » con un mentale capace di comprendere tutto.  Ora sono molto più comprensiva rispetto alle interpretazioni erronee perché so fino a che punto lo spirito umano può essere limitativo.  La spiritualità se pone al di là della nostra capacità di comprensione. L’amore incondizionato di Dio,  immeritato, supera ogni nostra comprensione. Il nostro concetto di salvezza tenta di definire l’indefinibile.  Il concetto tutto intero, sul quale noi possiamo dibattere, non sfiora nemmeno la realtà di Dio. Qualunque sia la profondità della gioia, della pace, della felicità, della soddisfazione e dell’amore che possiamo provare in questa vita, tutto questo non sarà che un pallido riflesso di ciò che sarà l’altra vita.  Kirsten

 Mi trovai all’istante  « collegata » a Dio; l’espressione non è esagerata. Io SAPEVO, al livello più profondo, che non ero mai stata realmente collegata a Dio in precedenza.  Ero stata fervente nella mia fede e nella mia spiritualità;  pregavo tutti i giorni e  via di seguito, ma non ero totalmente collegata. L’istante di un lampo abbagliante ed io lo ero.  Il suo amore era talmente straordinario, talmente stupefacente, che non potevo esprimere altro che un profondo senso di gratitudine per questo istante che mi veniva dato di vivere, La mia vita religiosa  è cambiata, ma non nel senso abituale, Avevo già da tempo cessato di essere legata ad una qualunque denominazione, ero alla ricerca di insegnamenti spirituali ad un livello più universale.  Josi

 AMORE, sinonimo di crescita spirituale

 L’Essere di luce mi mostrò che le sole cose che contano veramente nella vita erano l’amore che noi proviamo, i gesti d’amore che facciamo, le parole d’amore che pronunciamo ed i pensieri stessi d’amore che coltiviamo. Tutto quello che era stato fatto, detto, compiuto o anche pensato senza amore veniva  semplicemente annullato. Lana

 Ho sperimentato l’Amore … la sua essenza … la sua bellezza… la sua esistenza … la sua conoscenza … la sua potenza … la sua generosità … il suo umorismo ..  le lezioni, se si possono chiamare così, erano interconnesse.  Erano sette… ma uno.  « Io so che tu moriresti per me .. vivresti tu per me? ». Ecco le sole parole che ho inteso durante questo momento di eternità, in un altro posto…  ed io dissi SI !... Mi sono immediatamente risvegliata nel mio corpo, distesa nel mio letto mentre guardavo una stella ..  o era una luce?  Ora ho  una maggiore certezza del fatto che siamo amati, che tutti si amano gli uni gli altri, e che io non faccio alcuna scelta da sola.  Amari

 Un sentimento d’Amore stupendo. Amore moltiplicato per 10 000. NN

 Era un amore COSI’ puro;  lo percepivo come un lungo orgasmo, e supplicavo la LUCE di lasciarmi entrare.  Una voce partì dalla Luce dicendo: “La tua ora non è ancora venuta”.  Non esiste alcuna  parola in nessuna lingua per descrivere l’amore incondizionato e la comprensione, il calore, la Conoscenza ed il modo in cui tutto ciò vi rende differenti da quelli che non l’hanno vissuto. Lilith

 Io sentivo di essere amato, e si provava una formidabile impressione di calore allorché ero nel campo di azione di questa luce  Noi siamo tutti esseri umani e dobbiamo tutti amarci gli uni gli altri. Mike

 Un’ impressione stupefacente d’amore e di gioia assoluta. La « conoscenza » immediata. Una conoscenza totale del luogo in cui mi trovavo, dal corpo di « spirito ».  La bellezza indescrivibile della luce e l’amore da cui mi sentivo avviluppato per tutto il tempo in cui ero in questa luce. Paragon

 Io so che d’ora in avanti la mia vita sarà basata sull’amore, che la Vita consiste nell’apprendere ad amarci incondizionatamente gli uni gli altri, ad imparare il perdono, la comprensione e ad abbandonare la competizione per la ricchezza materiale. Io non avevo mai provato AMORE, in precedenza, in termini di amore Divino, e questo mi ha definitivamente cambiata per sempre. La mia vita ha avuto una svolta a 180 gradi. Sono talmente riconoscente di essere in vita!  Noi siamo fatti (creati) di energia, ossia  di luce, ossia d’amore. Noi, di conseguenza, siamo  fatti di energia d’amore, e fino a che non apprendiamo questo, noi non possiamo essere felici o realizzarci nella vita fisica. Josi